Novità su proteine e appetito


Forse sperando di trovare un alimento che sfami all’infinito e sconfigga il sovrappeso (anche se la “fame” che ci fa ingrassare, in genere ce l’abbiamo in testa), i ricercatori continuano a occuparsi delle capacità sazianti dei cibi. E se in questo mio recente post avevo parlato di un lavoro che aveva messo a confronto gli effetti di un pasto ricco di carboidrati con uno ricco di grassi, in questo caso, invece, sono le proteine il focus dello studio. O, sarebbe meglio dire, di una metanalisi (ossia una analisi delle ricerche condotte sullo stesso argomento) pubblicata sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics. In sintesi, è emersa una maggiore capacità saziante dai pasti ricchi di proteine rispetto a quelli a basso apporto proteico. Gli autori della metanalisi  fanno però notare che negli studi selezionati – tutti eseguiti in laboratorio, quindi in una situazione poco naturale - non è stato misurato quanto cibo le persone mangiavano ma solo il loro senso di sazietà. Insomma, dei risultati non completamente convincenti, anche perché resta ancora aperta la domanda su quanto a lungo i pasti proteici siano un grado di mantenere la sazietà. Nell’attesa del prossimo studio, vi propongo una supersaziante insalata di cereali, legumi e ortaggi: un pasto completo in miniatura e con meno di 500 calorie!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome