Niente dieta se dormite male


La notte dormite male e da sempre combattete col peso? Forse non lo sapete ma  esiste uno stretto legame tra insonnia e sovrappeso: il poco sonno, infatti, influenza in modo negativo il metabolismo basale, rallentandolo. E di conseguenza si riduce il fabbisogno energetico (cioè si "bruciano" meno calorie). Inoltre fa sentire più affamati e, allo stesso tempo, la stanchezza rende più facile le “trasgressioni” dietetiche. Inoltre, un sonno insufficiente provoca una certa spossatezza diurna e quindi anche l’attività fisica o sportiva viene ridotta o evitata.

Se i ritmi saltano

Come se non bastasse, chi di notte è alzato fino a tardi, è molto probabile che faccia uno o più spuntini. Non è un caso che negli obesi la richiesta di cibo possa prescindere dai bisogni dell’organismo: manca la sincronizzazione sia coi pasti che con l’alternarsi luce-buio, tanto che i picchi di fame possono verificarsi anche di notte, quando in realtà, l’organismo non ha bisogno di mangiare e dovrebbe trovarsi in una sorta di “anoressia” fisiologica. Insomma, prima di mettervi a dieta cercate di affrontare e risolvere i vostri problemi notturni, altrimenti il fallimento è decisamente dietro l'angolo...

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome