La mia dieta di giugno? Una ricetta per provarla


È tutto dedicato al naturale effetto dimagrante della dieta mediterranea lo schema dietetico settimanale pubblicato sul numero di giugno di Cucina Naturale, da pochi giorni in edicola. Di conseguenza, nei menu giornalieri non troverete tofu, seitan o altri ingredienti ancora non “metabolizzati” dalle nostre tradizioni gastronomiche, ma gli alimenti tipici del buon mangiare mediterraneo. Tanto per darvi un’idea, qui sotto vi allego una mia ricettina, facile e gustosa, prevista per il pranzo del lunedì.

 

Spaghetti integrali in salsa light mediterranea

Mettete a cuocere in una piccola casseruola (tutti ridotti in tocchetti) qualche pomodoro fresco, mezza cipolla rossa, una carota, mezzo spicchio d’aglio e qualche cappero dissalato. Non aggiungete olio, coprite con un coperchio e portate a cottura. Alla fine unite qualche foglia di basilico e frullate il tutto ricavando una salsa, solo a questo punto conditela con uno-due cucchiaini di olio e poco sale (se necessario). Usatela per condire 80 g di spaghetti integrali e completate con 30 g di parmigiano (o pecorino) ridotto in scagliette.

1 COMMENTO

  1. Grazie dott. Asprea dei consigli utili che ci fornisce ogni mese..Personalmente faccio tesoro della dieta mediterranea ..Si avvicina molto ai miei gusti ed esigenze alimentari..ma mi è difficile organizzarmi per una dieta mediterranea invernale ..anche perchè lei fa molto riferimento a prodotti derivanti dalla soia quali tofu ,seitan che nel mio caso ,e non penso di essere l’unica,mi è proibito mangiare…La prego , a tal proposito , di fare piu’ spesso diete senza la soia e derivati..Ovviamente se questo se è possibile…La ringrazio nuovamente per il suo lavoro accurato e di chiara lettura una sua fans Beltrame Serena Violetta

    • Gentilissima Serena, la ringrazio per il suo bel messaggio. In effetti, la dieta pubblicata sulla rivista di luglio è priva degli ingredienti che dice, essendo interamente dedicata allo stile mediterraneo. Sul numero di settembre il servizio sarà tutto nuovo e un po’ diverso da ora. Comunque in fututo cercherò, per quanto mi sarà possibile, di dare un’alternativa a chi non ama o non può consumare tofu, seitan e prodotti simili.
      Molto cordialmente, Barbara

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome