Frutta e verdura amiche dello stomaco


Già i primi risultati dello studio europeo EPIC (European prospective investigation into cancer and nutrition) avevano confermato il ruolo protettivo di vegetali, aglio e cipolla nei confronti dei tumori gastrointestinali, e degli agrumi nei confronti di un particolare timore gastrico che colpisce il cardias. In un recente studio pubblicato dall’International Journal of Cancer sono stati presi in considerazione gli effetti di un consumo prolungato di frutta e verdura in una popolazione elevata, sempre rispetto a questo tipo di neoplasie. Ben 477.312 soggetti tra i 35 e i 70 anni sono stati osservati per 11 anni, nel corso dei quali sono stati diagnosticati 683 casi di adenocarcinoma gastrico. In base al consumo di frutta verdura, i soggetti sono stati  suddivisi in vari gruppi (quintili). Tra i risultati, è stata rilevata un’associazione negativa tra i livelli di assunzione di vegetali e il rischio di tumore allo stomaco. In altre parole, più aumentava il consumo di vegetali e più diminuiva la presenza di tumori. Relazioni inverse sono state rilevate anche tra il consumo di frutta fresca e il rischio generale di tumore e tra il consumo di agrumi e il rischio di tumore al cardias. Quest’ultimo dato, tuttavia, sembra limitato ai fumatori e ai soggetti che vivono nei Paesi del nord Europa. Insomma, oggi abbiamo una ragione in più per mettere in tavola una bella insalata primaverile, come quella della foto. È tutta salute...

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome