A Pisa è nato il cioccolato fondente all’extravergine: buono e ancora più prezioso per il cuore


È possibile rendere il cioccolato fondente più gustoso e salutare per il cuore? Sembrerebbe proprio di sì, leggendo i risultati di questo studio clinico realizzato da un team di ricercatori dell’Università di Pisa che hanno avuto l’intuizione di testare gli effetti di un “supercioccolato”. Ossia un cioccolato fondente al quale sono stati mescolati altri alimenti noti per avere un effetto benefico sul sistema cardiocircolatorio. E i risultati sono stati presentati durante l’importante congresso della Società europea di cardiologia - Esc 2017 - che si è tenuto a Barcellona a fine  agosto.

In particolare, gli studiosi hanno creato due combinazioni di cioccolato fondente: la prima con il 10% di olio extravergine toscano e la seconda con il 2,5% di una mela di varietà antica, la Panaia del Casentino. Da qui è poi partita la sperimentazione clinica: il cioccolato è stato testato su 26 volontari (14 uomini e 12 donne) che avevano almeno tre fattori di rischio cardiovascolare, come fumo, ipertensione, dislipidemia o presenza in famiglia di malattie cardiovascolari. Per 28 giorni consecutivi, i volontari hanno inserito nella propria dieta 40 grammi di cioccolato: per due settimane hanno mangiato quello arricchito con l’olio, e nelle altre due quello con la mele.

Alla fine del periodo è emerso che il cioccolato all’olio extravergine aveva determinato un calo della pressione arteriosa, un aumento del colesterolo “buono” senza provocare aumento di peso o problemi di glicemia.

In particolare abbiamo verificato che il cioccolato all’olio aumenta i metaboliti protettivi contro rischi cardiocircolatori e le cellule progenitrici endoteliali, cioè cellule di origine staminale  che riparano i vasi sanguigni e aiutano a mantenere sano l’apparato cardiocircolatorio”,  ha spiegato Rossella Di Stefano, tra i responsabili della ricerca, “si tratta di cellule che tendono a diminuire con i fattori di rischio cardiovascolare e per aumentarne il numero ci si avvale di farmaci come le statine, in questo caso l’obiettivo è stato invece raggiunto grazie al cioccolato fondente all’olio extravergine di oliva”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome