Immancabili negli aperitivi
Salatini: saporiti, stuzzicanti, irresistibili? Sì, ma anche salati e grassi…

Mini bretzel per l'aperitivo

Che tentazione l’ora dell’aperitivo! E mentre si chiacchiera, i salatini passano facilmente dalla ciotola alla bocca… Ma ci siamo chiesti dentro cosa c’è?

L’assortimento di snack per l’aperitivo è ampio e variegato; qui ci focalizzeremo solo sui salatini veri e propri, a base di farina: rientrano in questa categoria bastoncini e mini-bretzel, discendenti dai Salzgebäck di area germanica; sfogliatine variamente foggiate e mini-cracker. Alcuni tipi sono privi di glutine, adatti per gli intolleranti e, in presenza della spiga barrata, anche per i celiaci.

Per quanto la composizione vari, certi elementi li accomunano tutti: l’elevato potere calorico, il contenuto di sale e la presenza di grassi non sempre di qualità.

Il regno del raffinato

È di grano, in prevalenza tenero e a volte molto raffinata, la farina più rappresentata nei salatini. Per fortuna il bio offre farine integrali macinate a pietra, a volte anche di saraceno o sorgo.

I prodotti gluten free sono a base di farina di riso o di patate, oppure di amidi di riso, patate o mais. Non è lo stesso: gli amidi sono privati della maggior parte dei nutrienti e apportano solo le così dette calorie vuote, mentre le farine sono più complete; quindi,la farina di patata non è la stessa cosa della fecola, anche se alla fine la differenza non è rilevantissima.

Nel complesso ci ritroviamo con un bel po’ di carboidrati, in media intorno al 68-70%. Limitato l’apporto di fibre, soprattutto nei prodotti raffinati; il risultato è un indice glicemico poco modulato.

Sale, sale, sale!

Già il nome di salatini ne tradisce la presenza. D’accordo, il sale stimola l’appetito e favorisce la digestione, perciò compare in antipasti e aperitivi, ma qui si rischia davvero di esagerare. Intanto, osservate la sua posizione: il più delle volte non è verso il fondo dell'elenco degli ingredienti, può già comparire al secondo-terzo posto. Dalle tabelle nutrizionali emerge che pochi prodotti si aggirano poco oltre il grammo per etto, la maggior parte superano i 2 g e arrivano anche a 4. Così 30 g di salatini possono “regalarci” quasi un grammo di sale quando, in tutto il giorno, l’Organizzazione mondiale della Sanità ce ne concede 5 g al massimo! Se in etichetta troviamo invece indicato il tenore di sodio, teniamo conto che bisogna stare più bassi: il limite quotidiano sono 2 g.

Quali e quanti grassi?

Siamo sui 15-20 g su 100 g: essendo una buona fetta del prodotto, meglio valutarne la qualità. Spesso si tratta di olio di palma. Molto presente anche il girasole, seguito dalla colza: poco l’extravergine e raro il burro. Insomma, i lipidi non brillano. Ogni tanto non è da disdegnare il burro, se di qualità; per il resto si può puntare sul girasole, in particolare se è bio, e ovviamente sull'extravergine, ma anche sui grassi “buoni” di semi quali sesamo o papavero.

Alla fine si contano parecchie calorie, oltre le 400 kcal per etto.

Meglio i prodotti biologici

Il ritratto dei salatini non è particolarmente lusinghiero. Poveri di proteine e scarsi di micronutrienti, sono in compenso ricchi di carboidrati, per lo più raffinati, grassi e sale.

Ma sapendolo, possiamo stare attenti a quanti ne mangiamo e a quali. Diamo la preferenza a prodotti di qualità, con olio “buono”, farine integrali, erbe e spezie, magari anche semi oleosi – che alzano un po’ le calorie ma hanno vari pregi.

Non esiste davvero un prodotto ideale, occorre valutare un po’ tutti gli ingredienti, che siano di qualità, preferibilmente bio, meglio se privi di latte in polvere, sciroppi, emulsionanti come i mono e digliceridi degli acidi grassi.

 

Stai organizzando un invito? Prova a preparare i tuoi salatini. Ecco qualche idea sul nostro sito:

Salatini alla paprica e semi di papavero

Salatini di farro con limone, formaggio e timo

Salatini crudisti di anacardi ai tre colori

 


Salatini: saporiti, stuzzicanti, irresistibili? Sì, ma anche salati e grassi… - Ultima modifica: 2020-08-08T08:43:23+02:00 da Venetia Villani
Salatini: saporiti, stuzzicanti, irresistibili? Sì, ma anche salati e grassi… - Ultima modifica: 2020-08-08T08:43:23+02:00 da Venetia Villani

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome