Ricette con gli avanzi
Riciclare gli avanzi in cucina

ricette con gli avanzi

Poveri avanzi: dopo un pranzo o una cena vengono messi in frigo col rischio di essere dimenticati e poi gettati. Impariamo, recuperando dalla nostra tradizione, a trasformare i resti dei pasti in nuovi piatti gustosi e invitanti, con un occhio al gusto e uno anche al portafogli…

Saper riutilizzare le porzioni in eccesso dei pasti non è soltanto utile ma può essere anche divertente: siamo chiamati a impegnare tutta la nostra fantasia per trasformare ingredienti che ci sembrano ormai rivi di valore in qualcosa di ancora appetibile, magari addirittura migliore della preparazione originaria. A questo proposito ricordiamo il famoso risotto al salto, uno squisito tortino dorato e croccante che può addirittura risultare più gradito del milanese risotto allo zafferano con i resti del quale viene preparato. Un piatto così popolare che spesso i milanesi fanno il loro risotto per poterlo riutilizzare. Ma pensiamo anche ai favolosi timballi di pasta, nati per riciclare la pastasciutta restata in pentola. Oppure alle tante ricette di polpettoni e di polpette. Insomma, trasformare gli avanzi è una piccola arte gastronomica alla quale dedicarsi con divertimento e creatività, non solo per il gusto che proveremo a tavola ma anche per evidenti ragioni di economia.

Cucinati e ricucinati, un modo facile e gustoso per risparmiare

  1. Pasta: riutilizzare la pasta avanzata in frittate o in tortini arricchiti da formaggi, olive, prosciutto, funghi, alici o quello che la vostra fantasia vi detta.
  2. Riso: da un risotto al pomodoro potete ricavare i famosi supplì alla romana, arricchiti da un ripieno di mozzarella e da un ragù di verdure. Anche le semplici frittelline di riso sono molto apprezzate, con o senza uovo, con un po’ di noce moscata e parmigiano sono deliziose e amatissime dai bambini.
  3. Verdure: con le verdure lessate o ripassate in padella potete preparare frittate, potete tritarle e trasformarle in polpette da friggere o da insaporire in umido, potete aggiungerle a condimenti per la pasta o per il riso o potete, infine, farne un passato di verdure da servire con crostini di pane.
  4. Uova: le frittate non troppo spesse, tagliate a striscioline sottili, condite con una salsa di pomodoro e basilico e cosparse con parmigiano diventano un piatto da re.
  5. Pesce: è opinione diffusa che il pesce avanzato il giorno dopo non sia più buono, niente affatto. Quello fritto potete immergerlo in una marinata ottenuta facendo bollire per una decina di minuti aceto, vino bianco, aglio intero, cipolla a fettine, salvia e sale. In questo modo si manterrà anche per 2-3 giorni e sarà delizioso. Nel caso di pesce al forno o lessato, mescolatelo a erbe aromatiche, formaggio e noce moscata per ricavare un ripieno per ravioli o agnolotti. Con i resti di una zuppa di pesce preparate una saporita pastasciutta, naturalmente dopo aver eliminato tutte le spine.

 

Ecco 5 ricette, semplici e golose, per riciclare gli alimenti avanzati del giorno prima.

Frittata di pasta alla napoletana
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Crocchette di riso giallo e carciofi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Centofoglie di polenta con formaggio e acciughe
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Frittata di verdure miste
Difficoltà: Media
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Frittini di riso ed erbette
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Laura Quintavalle

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome