Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
50 minuti di preparazione
40 minuti di cottura
330 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Tritate velocemente la salvia e mescolatela subito con 2 cucchiai d’olio, poi mettete il tutto a scaldare per poco tempo, levate dal fuoco e lasciate insaporire.
  2. Formate con la farina la classica fontana, aggiungete l’olio alla salvia, un pizzico di sale e l’acqua che serve per formare un composto omogeneo. Impastate con cura e poi lasciate riposare la pasta coperta per almeno 40 minuti.
  3. Affettate finemente i porri e rosolateli con 2 cucchiai d’olio a fuoco basso in una padella dal fondo pesante e col coperchio. Ci vorranno 10 minuti circa. Passato questo tempo, aggiungete la zucca tagliata a fettine, salate, pepate e cuocete per altri 15 minuti, bagnando con poca acqua se necessario.
  4. Tostate le nocciole a calore basso per 5 minuti scarsi, mescolandole sempre per non bruciarle. Una volta tiepide, strofinatele tra le mani per eliminare la pellicina marrone e poi tritatele.
  5. Stendete la pasta il più sottilmente possibile formando una sfoglia tonda del diametro di almeno 30 cm. Quindi adagiatela in una tortiera oliata da 24 cm, lasciando fuoriuscire il bordo, e farcitela con la zucca insaporita con le nocciole e con una grattugiata di noce moscata. Ripiegate il bordo verso l’interno della torta salata, bucherellatelo con una forchetta e infornate a 200 °C per 15-20 minuti. Servitela sia calda che fredda.

Note

Per avere un abbinamento perfetto dovreste cercare un Fiano di Avellino con qualche anno sulle spalle: il vitigno, con l'invecchiamento, sprigiona un'affascinante nota di nocciola

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome