Riso piccante al baccalà con pomodori,olive e capperi - Ultima modifica: 2016-11-17T16:58:27+00:00 da Redazione
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
20 minuti di preparazione
40 minuti di cottura
550 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Lessate il baccalà per 10-15 minuti in un litro d’acqua non salata. Scolatelo, fatelo intiepidire, spinatelo e spellatelo. Con le mani riducetelo in scaglie, sistemate poi queste tra due fogli di carta da cucina e premete leggermente per asciugarle.
  2. Sbollentate i pomodori secchi per 2 minuti.Scolateli, asciugateli con cura e tagliateli prima a striscioline e poi a pezzetti molto piccoli.
  3. Mettete i pelati a scolare in un colino; divideteli per il lungo, privateli dei semi e tagliateli a filetti. Snocciolate le olive e tagliuzzatele. Dissalate i capperi sotto l’acqua corrente.
  4. Tritate insieme l’aglio, il prezzemolo e il peperoncino e fateli rosolare su fuoco minimo in un ampio tegame con 6 cucchiai d’olio e i pomodori secchi. Dopo 2 minuti aggiungete olive e capperi, accomodate i filetti di pomodoro uno alla volta per non disfarli.
  5. Aggiungete infine il baccalà, cercando di sistemarlo in un unico strato. Ponete i pezzi di baccalà intervallati dai filetti di pomodoro. Fate insaporire su fuoco medio mescolando ogni tanto con delicatezza: dopo una decina di minuti la salsa sarà pronta. Assaggiatela per verificare se occorre salare, visto che baccalà, pomodori secchi e capperi sono già molto saporiti.
  6. Cuocete il riso in acqua leggermente salata e scolatelo al dente dopo circa 12 minuti: i tempi dipendono dalla qualità del riso. Travasatelo nel tegame senza sgrondarlo troppo, unite l’origano, mescolate per un minuto aggiungendo qualche cucchiaiata dell’acqua di cottura se troppo asciutto. Alla fine versate ancora un giro d’olio a crudo e servite.

Note

Utilizzate un Cirò Bianco. Ottenuto da un antico vitigno, il Greco, sa essere morbido eppure capace di esprimere un gusto sostenuto, di sapida chiusura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome