Zucchero nascosto nella frutta essiccata: come scegliere la più naturale?

frutta essiccata
4 | 2 voto/i

Dalle albicocche secche alle prugne fino ai cranberry: la frutta essiccata può essere un vero alleato della salute. Purché non sia caricata di zucchero extra…

Nel muesli, nel porridge, nelle bustine mescolata con la frutta secca a guscio, la frutta essiccata è sempre più trendy per il consumo in diversi momenti della giornata, principalmente la prima colazione e i fuoripasto, anche in occasione di attività sportive. In effetti, tutti sanno che la frutta è un cibo salutare e, nel suo derivato essiccato, concentra alcune delle sue componenti benefiche.

Ma c’è un “però”, ed è il contenuto di zucchero. In effetti, per la maggior parte delle persone il consumo di una porzione di frutta essiccata è consigliabile, ma bisogna far attenzione che sia al naturale e non zuccherata. L’aggiunta di zucchero, in alcuni casi, può arrivare a sfiorare la metà del peso! Eppure, la maggior parte delle persone sembra non farci caso…

Advertisement

Nell’episodio del podcast, Venetia Villani parla delle diverse tipologie di frutta essiccata e spiega in quali varietà di frutta viene aggiunto – sempre, occasionalmente o mai – lo zucchero.

Ne approfitta anche per segnalare, in questa categoria di alimenti, la presenza di un additivo tossico, e come riconoscerne, a colpo d’occhio, la presenza.

4 | 2 voto/i

Zucchero nascosto nella frutta essiccata: come scegliere la più naturale? - Ultima modifica: 2021-11-24T08:31:07+01:00 da Venetia Villani
Zucchero nascosto nella frutta essiccata: come scegliere la più naturale? - Ultima modifica: 2021-11-24T08:31:07+01:00 da Venetia Villani

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome