Variazioni in cucina
La frittella friulana


Direttamente dal Friuli-Venezia Giulia arriva il frico, goloso secondo piatto preparato con patate, formaggio Montasio e cipolle. Ha l’aspetto di una grande frittata, anche se nella ricetta non vi è traccia di uova. Assaggiate le nostre 3 versioni: vegan, vegetariana e light…

Patate, formaggio e burro sono gli ingredienti base del frico, appetitosa ricetta della zona della Carnia. Le versioni meno grasse che vi proponiamo hanno una maggiore presenza di ingredienti vegetali e sono cotte in poco olio. Per formare la deliziosa crosticina dorata che caratterizza il frico, procuratevi una padella dal fondo pesante.

Versione vegan

Frico di patate e tofu affumicato

Ingredienti per 4 persone: 700 g di patate, 160 g di tofu affumicato, 2 cipolle, 2 rametti di timo, 1 cucchiaio di maizena, 1 cucchiaio di curcuma, 1 cucchiaino di cumino orientale, 1 bicchiere di latte di soia, 4 cucchiai di olio d’oliva extravergine, sale, coriandolo in polvere.
Tritate fine la cipolla e rosolatela, delicatamente, in una padella insieme a metà dell’olio. Aggiungete, quindi, le patate sbucciate e tagliate a fettine molto sottili (oppure grattugiate), il tofu ridotto in dadini, il timo, il resto dell’olio, una spolverata di sale e di coriandolo. Mettete il coperchio e cuocete per 15 minuti a fiamma bassa. Frullate, nel frattempo, il latte di soia con la maizena e la curcuma, alla fine unite il cumino. Voltate il frico e irroratelo con il composto frullato, proseguendo la cottura per altri 15 minuti, in modo che il liquido asciughi e che si formi una crosticina dorata anche sull’altro lato. Servite dopo 5 minuti di riposo.

Versione vegetariana

Frico di formaggio e rosmarino

Ingredienti per 4 persone: 700 g di patate a pasta gialla, 200 g di Montasio, 2 cipolle, 1 rametto di rosmarino, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale, noce moscata.
Affettate molto fini le cipolle e rosolatele delicatamente per qualche minuto con 2 cucchiai di olio in una padella dal fondo pesante. Unite le patate, precedentemente sbucciate e grattugiate grossolanamente, e il rosmarino tritato. Coprite con un coperchio e cuocete a fiamma bassa per 15 minuti. A questo punto aggiungete il Montasio grattugiato, una spolverata di sale e una di noce moscata. Proseguite la cottura, sempre a pentola coperta e fiamma bassa, per altri 15 minuti o finché si formerà in superficie una bella crosticina dorata. Voltate il frico e fatelo dorare dall’altra parte. Levatelo dal fuoco e servitelo dopo 5 minuti.

Versione light

Frico di patate e carciofi alla salvia
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 35 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome