Piatti veg ma non solo
Da Flora mangi naturale come se fossi a casa di amici

4.5 | 2 voto/i

In provincia di Varese, il piccolo ristorante gestito dai fratelli Escalante offre la modernità della cucina naturale

Flora, aperto agli inizi del 2017, nasce dalla volontà dei fratelli Escalante di portare al loro paese d'origine - Busto Arsizio, in provincia di Varese, a meno di un'ora da Milano - l'esperienza appresa in diversi ristoranti stellati in Italia e all'estero, come il Quay di Sidney e Villa Crespi di Orta san Giulio.
Se Riccardo e Gabriele, rispettivamente classe 1986 e 1994, non avessero ricevuto l'insegnamento del loro papà, probabilmente adesso farebbero un altro mestiere. Ma la passione per la buona cucina, in questo caso, è un marchio di famiglia.

Un piccolo ristorante di provincia

Il ristorante, situato in un antico caseggiato completamente ristrutturato, dista pochi chilometri dal centro storico di Busto Arsizio. L'arredamento, che strizza l'occhio alle moderne istanze di design, è interamente bianco. L'ambiente confortevole e intimo è l'ideale per chi cerca un luogo tranquillo dove mangiare del buon cibo biologico di qualità. Il locale, infatti, conta solo 30 coperti.

Le portate

Ogni portata di Flora rispetta tre principi base: realizzazione con pochi ingredienti genuini, tutti freschi di giornata e rigorosamente naturali e provenienti da fornitori del territorio che lavorano nel rispetto dell'ambiente e a km0.
Coerente a questa filosofia, anche la carta dei vini viene selezionata in base alle uve e alle produzioni locali.

Fresco di stagione

Il menu cambia sempre in base alla disponibilità di stagione e - accanto ai piatti vegani a base di verdure e ortaggi - trovano posto anche piatti di carne e pesce.
Un po' come se degli amici vi avessero invitato a casa loro, con la spesa del mattino.

Una ricetta del menu

Tra le proposte che potreste trovare, proponiamo la ricetta della:

Zuppa di piselli e prezzemolo, ruta e semi di senape in agrodolce

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti

Difficoltà: media

Ingredienti per 4 persone: 1 cucchiaino di burro chiarificato, 2 cipollotti, 2 teste d'aglio, 500 g di piselli puliti, 40 g di foglie di prezzemolo, 800 ml di brodo vegetale, 1 piantina di ruta, 100 g di semi di senape, 500 ml di acqua minerale, 350 ml di aceto di mele, 350 g di zucchero di canna bianco, 50 g di sale.

1. Preparare la senape: unite in una casseruola l'acqua, l'aceto, lo zucchero e il sale. Fate bollire il tutto. Versate i semi di senape in un contenitore di vetro a chiusura ermetica, versateci sopra il composto di acqua e aceto ancora caldo, chiudete il coperchio e fate macerare per almeno 24 ore.
2. Preparate la zuppa: affettate finemente i due cipollotti e l'aglio, saldate il burro chiarificato in un tegame e fateli rosolare. Una volta imbionditi aglio e cipollotti, aggiungete i piselli. Dopo circa due minuti versate il brodo caldo. Una volta raggiunta la bollitura, cuocete per altri due minuti. Spegnete il fuoco, unite le foglie di prezzemolo e frullate il tutto aggiungendo il sale.
3. Per impiantare: unite in una fondina i semi di senape in agrodolce e guarnite con delle foglie di ruta.

Per informazioni: 

Flora Ristorante
Via Gioacchino Rossini 29
Busto Arsizio (VA)
3480738215

Aperto dal martedì alla domenica

Da Flora mangi naturale come se fossi a casa di amici - Ultima modifica: 2019-05-20T17:16:27+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome