5 | 6 voto/i

Oggi in questo breve articolo vi parlo del perché le cipolle sono colorate, una domanda per nulla banale se consideriamo che i colori sono determinati da sostanze nutrizionali estremamente importanti per la nostra salute e che prevedere spesso cipolle nei nostri piatti cucinati giocando con le varie tinte e sfumature che la natura ci mette a disposizione nel nostro magnifico paese è un atto di amore verso noi stessi e il piacere della tavola!!!

Le cipolle sono colorate e questa non è certo una grande novità ognuno di noi ne ha piena consapevolezza, quello che invece sfugge a molti è il motivo che va al di la della semplice distinzione di varietà, tipologia, di terreno e collocazione geografica di coltivazione.

Per cui la domanda del perché le cipolle sono colorate non è poi così campata in aria e ci porta a scoprire aspetti strettamente legati a sostanze che al nostro organismo fanno tanto, tanto bene.

Advertisement

Il legame dei colori è, infatti, con precisi elementi nutrizionali che nelle cipolle sono di diverso tenore e concentrazione, tutte questi elementi però hanno a che fare con effetti protettivi e preventivi molto potenti.

Ruotiamo soprattutto intorno alla famiglia dei flavonoidi forse le sostanze a maggiore impatto positivo sulle patologie cardiovascolari nel loro insieme, proprio quelle a maggiore incidenza problematica nei paesi più sviluppati che magari delle cipolle hanno ridicolo timore.

Un timore un tempo inesistente o comunque molto più circoscritto in un contesto in cui si era più portati a consumare ed apprezzare ogni dono della terra stimolando la fantasia in cucina in mille ricette diverse!

Torniamo però ai colori, di flavonoidi le cipolle ne contengono due categorie, le antocianine che sono responsabili delle tinte che dal rosa arrivano al viola riconoscendo in questo splendide cipolle come la rossa di Tropea o di Acquaviva delle Fonti.

E i flavonoli che colorano di bianco, giallo e bruno le bucce di varietà come la dorata di Parma, la ramata di Montoro o la Giarratana giusto per citarne solo alcune delle tante.

Delle antocianine e dei loro potenti benefici sulla salute ne ho parlato recentemente in un articolo di febbraio che vi invito a consultare per maggiori approfondimenti.

I flavonoli, invece, raggruppano in se più elementi interessanti tra cui la quercetina al centro dell’attenzione in numerosi studi recenti grazie alla forte azione di contrasto nei confronti dei radicali liberi e delle numerose sostanze responsabili di molti stati infiammatori.

Non solo questo però, alla quercetina vengono riconosciute spiccate virtù antivirali, di riduzione della pressione sistolica, contrasto a colesterolo e degenerazione aterosclerotica, di modulazione immunitaria e moltissimo altro.

Quindi le cipolle sono colorate soprattutto perché fanno tanto, tanto bene a chi le consuma senza dimenticare che i colori e le relative diverse varietà presenti sul mercato portano allegria, possibilità estetiche interessanti e tanto gusto ai nostri piatti!!!

5 | 6 voto/i

Perché le cipolle sono colorate! - Ultima modifica: 2022-04-01T10:00:22+02:00 da Giuseppe Capano
Perché le cipolle sono colorate! - Ultima modifica: 2022-04-01T10:00:22+02:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome