5 | 2 voto/i

Per le prossime feste di natale di sicuro in tavola non mancheranno le tradizionali lenticchie, vediamo insieme una possibile combinazione per trasformarle in un originale hummus!

Come tutti ben sappiamo un legume che nelle feste di natale non manca mai è la lenticchia, tradizioni diverse la vogliono protagonista in tavola come augurio di buone cose che verranno e allo stesso tempo di buone cose che si mangeranno!

Perché con le lenticchie possiamo fare davvero delle autentiche squisitezze e tutto sommato presentarle semplicemente lessate o cotte in pentola senza aggiungere granché non rende giustizia alle sue innumerevoli doti.

Per questo in occasione di queste imminenti feste ho pensato di suggerire una preparazione che si può adattare in maniera ottima alla consistenza unica e cremosa delle lenticchie.

L’hummus è una delle preparazioni più geniali provenienti dal nord Africa in cui come per tutte le culture povere e sagge del pianeta buttare un alimento, per quanto già usato o vecchio, era un sacrilegio.

Così nel tempo sono nate tante soluzioni geniali per sfruttare fino in fondo ogni risorsa alimentare, che fosse fresca o derivata da precedenti lavorazioni in cucina.

Per realizzare l’hummus tradizionale si prendono ceci secchi già lessati o preparati per l’occasione che vengono poi frullati o pestati molto finemente insieme ad condimenti agri come il limone, erbe o spezie e una salsa cremosa ricavata dai salutari semi di sesamo.

Il risultato è eccellente, l’idea è ottima e così sono via via nate tante altre varianti golose a base di altri legumi (e a volte qualche ortaggio) che ricordo sono una fonte proteica da privilegiare sempre.

In occasione delle feste come detto sono per noi le lenticchie e non i ceci i legumi più usati per cui ho provato a immaginare una variante di hummus che ora vi racconto.

Per la verità ne ho sperimentate recentemente almeno tre per un ristorante di grande successo che ho progettato e sto seguendo a livello di consulenza e formazione continua, le stiamo ancora perfezionando e prima di raccontarvene nei dettagli almeno una aspetto di arrivare ai risultati che mi sono prefissato.

Nel frattempo vediamo come potrebbe essere un ipotetico hummus di lenticchie: cominciamo a mettere le nostre lenticchie cotte della varietà che usate normalmente in un potente frullatore con un pochettino di cipolla rossa tritata.

Stabilite secondo i vostri gusti la dose tenendo conto che si deve ben sentire al palato senza però essere invadente (se fosse primavera potremmo usare ancora meglio dell’erba cipollina).

Aggiungete dei semi di girasole lasciati a bagno in acqua per un ora, una bella manciata di fresco prezzemolo tritato poco prima dell’uso, un pizzico di sale e pepe, un poco di buon olio d’oliva e del succo di limone.

Iniziate a frullare versando a vostra scelta altro succo di limone o semplice acqua fino a creare una crema spalmabile da accompagnare con pane integrale anche tostato, direi visto che è inverno più che fredda da frigorifero a temperatura ambiente.
Poi ditemi come sono andate le vostre prove!!!

Per le feste gustiamoci le lenticchie in maniera originale - Ultima modifica: 2019-12-21T16:38:13+00:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome