Variazioni in cucina
Gnocchetti del Nord


Morbidi e delicati, gli spatzli sono una preparazione originaria della Germania ormai adottati dalla cucina internazionale. Come vedete dalle nostre ricette, potete realizzarli con diversi tipi di farina e abbinarli gustosamente alle verdure di stagione

Hanno la consistenza degli gnocchi, ma si preparano in modo diverso. Golosi e di forma irregolare, arrivano dalla Germani gli spatzli! Una ricetta semplice che con un pizzico di fantasia si può anche realizzare in più varianti e arricchire con condimenti diversi.

Pronti in 3 mosse

Ecco come preparare una versione un po’ più grande degli spatzli tradizionali in assenza dell’apposito utensile a fori larghi. L’impasto riposato è pronto quando diventa omogeneo, compatto e cade pesantemente dal cucchiaio.

  1. Portate a ebollizione 2 litri e mezzo di acqua salata in una pentola capiente.
  2. Bagnate una piccola asse di legno nell’acqua bollente, poi copritela con uno strato dell’impasto per gli gnocchetti spesso al massimo 1 cm. Con l’aiuto di cucchiaino o di un coltello poco tagliente, tagliate dei pezzettini lunghi circa 3 cm e larghi 1,5 cm.
  3. Tuffate metà degli spatzli (hanno bisogno di molta acqua per non incollarsi tra loro) dall’asse direttamente nell’acqua bollente. Una volta venuti a galla, cuoceteli per 3-4 minuti. Quindi scolateli con una schiumarola e uniteli alla padella con i l condimento. Lessate i restanti gnocchetti procedendo nello stesso modo.

Variante vegan

Spatzli con cipollotti alla curcuma

Ingredienti per 4 persone: 220 g di farina di grano duro, 120 g di farina di ceci, 150 g di foglie di spinaci, 4 cipollotti, 1 cucchiaio di pinoli tostati, 1 cucchiaino di curcuma, 220 ml di latte di soia, 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, sale.
Mescolate le 2 farine in una ciotola con una presa di sale e il latte di soia. Lasciate riposare per 3 ore. Affettate sottilmente i cipollotti, compresa la parte più tenera del verde. Quindi stufateli con un cucchiaio d’olio in una padella coperta. Una volta teneri, unite le foglie di spinaci e proseguite finché il fondo di cottura sarà asciutto. Unite i pinoli tostati e la curcuma, mescolate e controllate il sale. Cuocete gli spatzli come indicato, scolateli e versateli nella padella con i cipollotti. Versate il resto dell’olio, lasciate insaporire per un paio di minuti e serviteli subito ben caldi.

Variante senza glutine

Spatzli di castagne con indivia

Ingredienti per 4 persone: 250 g di indivia, 150 g di farina di castagne, 150 g di farina di riso, 100 g di scamorza, 2 uova, 1 piccola cipolla ramata, 1 spicchio d’aglio, 1 rametto di timo, 350 ml di latte vaccino o di soia, 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, sale.
Mescolate le 2 farine con il sale, le uova battute e il latte. Lasciatelo riposare per 3 ore. Tagliate l’indivia a striscioline sottili e stufatela in una padella coperta con la cipolla e l’aglio tritati, il timo, 2 cucchiai d’olio e una presa di sale. Cuocete gli spätzli, scolateli bene e versateli nella padella con l’indivia. Unite la scamorza a dadini e il resto dell’olio, quindi lasciate insaporire per un paio di minuti, sempre mescolando. Serviteli subito.

Variante con più fibre

Spatzli di avena con ortiche e funghi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 35 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome