Un gelato di buona fibra


Un cono al topinambur, grazie!” La notizia di questo studio recentemente pubblicato su International Journal of Food Science & Technology  sull’utilizzo dell’inulina nei gelati, inizialmente mi aveva fatto pensare che si trattasse di gelati a base di ortaggi. Per chi non lo ricordasse, l’inulina è un particolare tipo di fibra solubile, un polisaccaride (cioè uno zucchero complesso) presente in abbondanza nei topinambur, appunto, ma anche in carciofi, cicoria o radicchio, che nell’organismo viene idrolizzato in fruttosio. Questo è uno zucchero che in parte viene assorbito nel colon e non stimola la produzione di insulina per essere metabolizzato, quindi presenta il vantaggio di alzare meno la glicemia rispetto ad altri tipi di zuccheri. Inoltre all'inulina sono state attribuite altre proprietà salutari, come quelle anticolesterolo. Tornando allo studio, in realtà si trattava di un gelato alla vaniglia nel quale il 25% dei grassi sono stati sostituiti dal 3% di fibrosa inulina. Secondo i ricercatori questo gelato è stato molto apprezzato aprendo le porte ad ice-cream più salutari nel futuro. Ma l’idea che da qualche parte si fossero inventati dei gelati al topinambur o, magari, al carciofo, mi piaceva di più… Nell'attesa, vi propongo questo fantastico gazpacho gelato che vedete nella foto. Bello, buono e salutare!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome