Tiriamoci su con le spezie piccanti


Quando scegliamo un cibo, lo facciamo anche per assecondare un desiderio psicologico che pensiamo possa essere soddisfatto da un sapore. Ad esempio preferiamo il dolce per sentirci accuditi o coccolati. Allo stesso modo chi ama i sapori piccanti, cerca un surplus di vivacità e vitalità, quel pizzico in più di joie de vivre che in queste giornate fredde aiuta a scaldare cuore e corpo.

Piccole quantità per grandi risultati

Aggiungete una presa di peperoncino in polvere a zuppe o minestre subito prima del consumo. Utilizzate la radice di rafano, grattugiandolo con parsimonia direttamente sulle pietanze, come creme o purè. Al posto dell'usatissimo pepe, provate i semi di senape, interi o macinati, per insaporire ortaggi in padella, seitan o tofu saltati, piatti di carne. Lo zenzero in polvere ha un sapore più pungente rispetto alla radice fresca. Oltre che in cucina, per primi o contorni, utilizzatelo per aromatizzare tè (nero o verde) e infusi in genere. Da solo o insieme a un pizzico di cannella o di chiodi di garofano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome