Novità dalla ricerca
Quando il grasso dell’addome resiste alla dieta

3.3 | 22 voto/i

La nostra esperienza ce lo ha già insegnato: la pancia è difficile da mandare via, anche quando si è a dieta. Ora una ricerca australiana ha scoperto perché

Premessa. A seconda di dove si trova, nel corpo sono presenti due tipi di grasso: quello viscerale che circonda e protegge gli organi a livello addominale (e che è responsabile della forma a mela e dei disturbi metabolici) e il grasso sottocutaneo, appena sotto la pelle e associato a una migliore salute metabolica. Ebbene, un recente studio dell'Università di Sydney pubblicato su Cell Reports ha rilevato che in caso di digiuno intermittente il comportamento dei due grassi è diversa. Normalmente durante il digiuno l’adipe si riduce perché i suoi acidi grassi vengono bruciati a scopo energetico. Ma secondo gli studiosi, in realtà il grasso viscerale “impara” a gestire i periodi di digiuno e attiva dei meccanismi per autoconservarsi, diventando quindi resistente alla perdita di peso.

La dieta non lo scalfisce più di tanto

Advertisement

"I nostri risultati suggeriscono che il grasso viscerale sia in grado di adattarsi a ripetuti periodi di digiuno, proteggendo così la riserva di energia che rappresenta", ha affermato il dr. Mark Larance, che ha guidato il team di ricercatori. "E questo tipo di adattamento può essere il motivo per cui il grasso dell’addome può restare, nonostante una  perdita di peso dovuta anche a lunghi periodi di dieta dimagrante".

Insomma, ancora una volta si conferma il fatto che prevenire è sempre meglio che (dover) dimagrire...

3.3 | 22 voto/i

Quando il grasso dell’addome resiste alla dieta - Ultima modifica: 2021-05-12T14:46:54+02:00 da Barbara Asprea
Quando il grasso dell’addome resiste alla dieta - Ultima modifica: 2021-05-12T14:46:54+02:00 da Barbara Asprea

4 Commenti

  1. Il riferimento al digiuno intermittente è quantomeno parziale. Il DI non prevede una limitazione nell’alimentazione ma solo qualità dei nutrienti e scelta di un certo numero di ore di digiuno. Nel DI il dimagrimento è una conseguenza, non uno scopo.

    • Gentile Lina, nel mio pezzo parlavo dei risultati di uno studio scientifico che ha messo in luce alcumi meccanismi di autoprotezione del grasso addominale. Il mio accenno al digiuno intermittente è legato allo studio, non l’ho aggiunto io. Nel pezzo può trovare il link per la lettura del lavoro scientifico. Cordialmente, Barbara Asprea

  2. Quindi cosa devo fare per mandare via il grasso addominale?….ho 52 anni, Avuto 3 interventi alla pancia x endometriosi, 5 inseminazione artigiciale…con relative punture alla pancia, di estrogeni ecc… infine taglio cesario x la nascita di mia figlia. Gambe e sedere vanno benissimo. La pancia/addome non riesco a mandarlo via.Grazie

    • Gentile signora, nel mio pezzo parlavo dei risultati di uno studio scientifico che ha messo in luce alcumi meccanismi di autoprotezione del grasso addominale. Per il resto non posso che consigliarla di rivolgersi a uno specialista per ricevere un parere esperto. Cordialmente, Barbara Asprea

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome