Le fibre dei cereali: amiche del cuore


Che le fibre facessero bene lo sappiamo tutti: migliorano il controllo della glicemia e dei grassi nel sangue, oltre a mantenere in salute l’intestino. Un nuovo studio appena pubblicato sul British Medical Journal sottolinea le capacità terapeutiche delle fibre contenute nei cereali integrali in particolare per chi ha già avuto un infarto (ed è quindi un soggetto molto a rischio) ma non solo. I ricercatori autori dello studio hanno valutato i risultati di 2 grandi studi di popolazione che coinvolgono migliaia di persone per un tempo di oltre 30 anni: il Nurses’ Health Study e lo Health Professionals Follow-Up Study. Questi i risultati riassunti nella presentazione del lavoro: “Una maggiore assunzione di fibre alimentari nei soggetti dopo l’infarto, in particolare fibre di cereali, è risultato inversamente associato con la mortalità per tutte le cause. Inoltre, chi risultava avere un buon consumo di fibre sia prima che dopo l’infarto miocardico è risultato associato a un minor rischio per tutte le cause e per la mortalità cardiovascolare”.

Chiudo con una bella ricetta di riso integrale arricchito dalle proteine vegetali dei legumi. Da copiare!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome