Fiocchi di cerali: consigli pratici


A completamento del mio post sui fiocchi di cereali di mercoledì, aggiungo qualche suggerimento di tipo pratico. E una nuova ricetta ...

 

Come sceglierli

Preferite sempre fiocchi di provenienza biologica e il più freschi possibile. Il germe di grano dei chicchi, ricco di vitamine B, E, e di acidi grassi polinsaturi, tende infatti a ossidare presto. Per questo viene comunemente eliminato dai fiocchi convenzionali. Cercate fiocchi al naturale, non tostati e senza zuccheri aggiunti.

Conservarli con cura

Non fateli invecchiare in dispensa e conservateli sempre in recipienti di vetro ben chiusi e al riparo da luce e aria. Se avete dei dubbi sulla freschezza, odorateli: i grassi ossidati dei chicchi di avena, ad esempio, coprono il naturale odore erbaceo dei cereali.

Fatti in casa

Se i fiocchi vi piacciono, prendete in considerazione l’idea di prepararveli da soli con una fioccatrice domestica (in vendita nei negozi di alimentazione naturale). È questo il modo migliore per consumare i chicchi interi e freschissimi (sempre che i cereali utilizzati lo siano).

Le virtù salutari

I fiocchi integrali hanno le stesse qualità dei cereali di partenza. Essendo integrali, oltre alle proteine sono una buona fonte di vitamina E, vitamine del gruppo B, acido folico, minerali (calcio, ferro, fosforo, zinco, rame, magnesio).

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome