Se la pressione è bassa


Con l’arrivo della stagione calda la pressione vi butta giù? Niente paura, mangiate cibi freschi, vitali, a tutta energia! Ecco quelli più indicati

Pressione bassa. Il problema di solito non è grave. In linea di massima, infatti, è meglio che la pressione rimanga ad un livello minimo, piuttosto che vederla salire oltre alla soglia raccomandata. Ma se siete tendenzialmente ipotese in questa stagione può capitare che vi sentiate più stanche del solito.
Apatia, difficoltà di concentrazione, spossatezza sono tutti segnali che potrebbero accentuarsi in questa stagione. Con l’arrivo dell’estate una dieta ricostituente vi aiuterà a “tirarvi su”. Seguitela per almeno un mese consecutivo, sarà un supporto per affrontare in piena forma le giornate più calde.

Dieta anti-stanchezza

Al mattino
Fate ogni giorno una spremuta con arance, limone e pompelmo rosa.

A pranzo e a cena
Inserite sempre un’insalata cruda a foglie verdi.

Gli ingredienti che tirano su pressione e umore

•    Frutti di mare
Sono ricchi di iodio, minerale che stimola la tiroide ed ha un’azione tonificante. Inoltre forniscono zinco e rame, entrambi in gioco nelle difese immunitarie e nella rigenerazione dei tessuti, che in primavera è più intensa.
•    Tè verde
La teina che contiene è legata a pigmenti vegetali. Per questo viene immessa nel circolo sanguigno molto lentamente. Il vantaggio, rispetto a caffè e tè nero, è che le proprietà tonificanti del tè verde durano più a lungo e di conseguenza attenzione ed efficienza si mantengono elevate per diverse ore consecutive.
•    Parmigiano reggiano
Fornisce sodio, calcio e tiramina, sostanza d’origine proteica che favorisce l’innalzamento della pressione.
•    Foglie verdi
Spinaci, bietole, cicorie e compagnia forniscono ferro, acido folico e clorofilla, implicati nel rinnovamento e nella disintossicazione del sangue.
•    Cacao amaro
Contiene principi attivi tonificanti simili alla caffeina, che combattono la stanchezza e danno energia.
•    Mandorle e sesamo
Oltre agli acidi grassi essenziali, preziosi per il rinnovamento della pelle e del sistema nervoso, sono una buona fonte di magnesio, minerale che migliora il tono dell’umore e previene crampi muscolari e affaticamento durante l’attività fisica.
•    Agrumi
Il loro contenuto di vitamina C e caroteni (soprattutto nell’arancia) disintossica e aiuta a combattere la stanchezza.
•    Miele
Fornisce zuccheri a rapido assorbimento, accompagnati da enzimi che ne favoriscono l’utilizzazione. È un rimedio immediato quando si è giù di tono.

Gli integratori che risollevano

•    Alghe
Sono una miniera di minerali. Usatele in aggiunta a pesce, minestre, ortaggi.
•    Polline
È una miscela di enzimi, vitamine, minerali che anche le api raccolgono dai fiori. Utilizzatene un cucchiaio tutte le mattine, con la prima colazione.
•    Pappa reale
Potente tonico generale nei casi di deperimento organico contribuisce a regolare la pressione (anche quando è troppo alta). Prendetene 300 mg al giorno, per almeno due settimane.
•    Timo e rosmarino
Favoriscono la circolazione e attenuano la stanchezza. Utilizzateli per insaporire i cibi, come in base di infusi e, sotto forma di oli essenziali, per uso esterno, in aggiunta all’acqua del bagno o nell’ambiente con gli appositi fornelletti spargi aromi.

Ricette da provare

Budino di riso al latte di mandorle
Trenette con cozze e sedano
Soufflé di grana con carciofi
Insalata di lattughino e spinaci con le seppioline

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome