Frutti preziosi
Piccole e potenti: scopriamo le proprietà salutari delle ciliegie

5 | 2 voto/i

Una tira l’altra, ma oltre a essere buonissime le ciliegie sono un concentrato di virtù salutari, da quelle antiage a quelle depurative. Per digerirle senza difficoltà è meglio concedersele come spuntino, lontano dai pasti

Lo sapevate che le ciliegie sono ricche di melatonina, ossia l’ormone che influenza la regolazione del ciclo veglia-sonno? E in effetti alcuni consigliano l’assunzione di succhi concentrati di ciliegia per regolarizzare il sonno.

Ma oltre a questo possibile effetto rilassante, sono da considerarsi il frutto antiage per eccellenza grazie all’abbondante presenza di antiossidanti (antocianine, flavonoidi, betacarotene). Inoltre, le azioni più spinte che vengono attribuite loro sono quelle depurative e antinfiammatorie. Tra gli sportivi, ad esempio, il succo di ciliegia è considerato un rimedio naturale antistanchezza perché accelera il recupero muscolare. Ma da tempo viene consigliato come eccezionale rimedio depurativo per contrastare l’accumulo di acidi urici nel sangue.

Infine, le ciliegie vengono considerate nemiche della cellulite e dell’ipertensione ma amiche della pelle perché, anche grazie al potassio e alle vitamine contenute, come la C, favoriscono la formazione di fibre di collagene.

E con i piccioli si prepara un infuso che aiuta a sgonfiarsi

Ecco un’infusione utile per accelerare l’eliminazione dei ristagni di liquidi, particolarmente consigliabile quando arriva il caldo. Per una dose, versate una cucchiaiata di piccioli spezzettati di ciliegie bio in 250 ml d’acqua fredda, portate a bollore e proseguite per 5 minuti. Lasciate raffreddare e poi filtrate l’infuso. Se ne suggerisce l’assunzione da una a tre volte al giorno, secondo necessità, per cicli di una ventina di giorni.

(Ricetta tratta dalla guida “Vitamine e minerali” di Bruno Brigo, medico e divulgatore scientifico, edita da Tecniche Nuove.)

 

Piccole e potenti: scopriamo le proprietà salutari delle ciliegie - Ultima modifica: 2020-06-06T18:46:58+00:00 da Barbara Asprea

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome