Tortilla di carciofi e bottarga - Ultima modifica: 2016-11-17T16:49:01+00:00 da Redazione
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
10 minuti di preparazione
20 minuti di cottura
Impatto glicemicobasso
200 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Mondate i carciofi eliminando foglie esterne, punte, gambi e barbe e strofinateli col limone per evitare che anneriscano. Tagliateli a spicchi sottili e saltateli in una padella con 2 cucchiai d’olio e lo spicchio d’aglio intero. Dopo circa 2 minuti, sfumate con 2 dita di vino e lasciatelo evaporare. Pepate, poi aggiungete un po’ d’acqua senza coprire i carciofi e proseguite la cottura con un coperchio per altri 8-10 minuti finché i carciofi non saranno cotti (se necessario, versate altra acqua durante la cottura). Levate dal fuoco, eliminate l’aglio e aggiungete le foglie del prezzemolo tritate finemente.
  2. Battete in una ciotola grande le uova con un cucchiaio d’acqua e 3 cucchiaini di bottarga. Pepate e unitevi i carciofi ancora caldi lasciandoli riposare per qualche minuto senza mescolare.
  3. Scaldate molto bene una piccola padella del diametro 14-16 cm, dai bordi alti e con il fondo spesso, unite il restante olio e versate il composto di uova e carciofi. Fate cuocere con il coperchio e a fiamma bassa per circa 3-4 minuti, controllando con la forchetta il punto di cottura (deve raggiungere un bel colore dorato sulla parte inferiore, controllate sollevando la frittata con una paletta). Con l’aiuto di un coperchio o un piatto voltate la tortilla e proseguite la cottura per altri 3-4 minuti.
  4. Lasciate intiepidire la tortilla e servitela a fette cosparse con la bottarga.

Note

Per la tortilla va utilizzato un Vermentino di Gallura, vino morbido e saporito che non si scontra troppo col sapore dei carciofi e non è cancellato dalla sapidità della bottarga.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome