Un primo piatto che coniuga diverse virtù. Innanzitutto è a base di quinoa, uno pseudocereale che ha un effetto più blando sulla glicemia rispetto al frumento. Poi la presenza dei carciofi aiuta a contenere il rialzo glicemico post-prandiale

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
20 minuti di preparazione
20 minuti di cottura
Impatto glicemicobasso
220 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Sciacquate la quinoa in un colino fine e cuocetela in 450 ml di acqua leggermente salata per 20 minuti. Poi coprite la pentola con un coperchio e lasciate la quinoa a gonfiarsi e intiepidirsi. Alla fine, l'acqua dovrà essere completamente assorbita.
  2. Snocciolate le olive e tritatele grossolanamente. Tritate anche l'uvetta e poi mescolatela alle olive, al succo di un limone e al rosmarino. Tenete da parte.
  3. Tagliate il secondo limone a fettine sottili con tutta la buccia e poi a striscioline. Dividete la feta in cubetti. Monfate e affettate i carciofi.
  4. Trasferite la quinoa tiepida in un'insalatiera, unite i carciofi con il limone a fette, la feta e il composto di olive, uvetta e rosmarino. Mescolate molto bene, aggiustate di sale e pepe e lasciate riposare a temperatura ambiente per un'ora. Servite condendo il tutto con l'olio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome