Autoproduzione
Uova di Pasqua a colazione: 5 idee sane per riciclare il cioccolato avanzato

riciclare il cioccolato
5 | 2 voto/i

Si può riciclare il cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua in maniera golosa e sana? Certamente! Ecco alcune proposte irresistibili, dalla nocciolata alle barrette di riso e cioccolato

Il primo lo comprate da soli, il vostro preferito di sempre al quale non rinuncereste per nessun motivo al mondo. Il secondo arriva per direttissima dal parente che dispensa uova di cioccolato a destra e a manca, il terzo sì, ammettetelo, finisce nel carrello della spesa a feste concluse perché: "Il prezzo è troppo allettante per non approfittarne". Così, trascorsi i primi giorni di entusiasmo cioccolatoso, vi ritrovate con serie di tupperware colme di pezzi di uova di Pasqua senza sapere dove piazzarle e, soprattutto, cosa farvene.

Dopo le abbuffate pasquali la domanda che sorge spontanea è se sia possibile riciclare il cioccolato avanzato in maniera sana senza darsi alla preparazione di dolci super calorici. Certo il cioccolato fondente con una buona percentuale di cacao è pochi zuccheri sarebbe la base di partenza ideale, ma si può comunque fare del nostro meglio.

Advertisement

5 idee sane per riciclare il cioccolato delle uova di Pasqua

Mettiamoci il carico da novanta: e se potessimo riciclare le uova di Pasqua in maniera salutare, risparmiando? Ecco uno dei vantaggi dell’auotoproduzione. Se ad esempio non avete mai pensato prima d'ora di fare in casa in casa la nocciolata spalmabile, il momento giusto è proprio questo. Ma non solo: le idee per usare il cioccolato delle uova di Pasqua a colazione sono almeno cinque.

La nocciolata

Per fare una buona e sana nocciolata in casa vi serviranno solamente due ingredienti e un buon frullatore. Mettete all'interno del boccale le nocciole tostate e spellate, frullate alla massima velocità per ridurle in farina e, successivamente, a velocità ridotta fino a creare il burro di nocciole. A questo punto aggiungete il cioccolato dell'uovo di Pasqua sciolto a bagnomaria e azionate di nuovo fino ad incorporarlo del tutto. Potete usare 100 g di cioccolato ogni 300 g di nocciole.

 

 

La barretta di riso soffiato al cioccolato

Più semplice di così è difficile! Sciogliete il cioccolato a bagnomaria insieme ad un po' di burro di arachidi e versatelo all'interno di una ciotola nella quale avrete messo il riso soffiato. Mescolate bene e stendete sopra una teglia ricoperta di carta forno che metterete a riposare in frigorifero per circa due ore, cioè fino a quando non si potrà tagliare con il coltello. Per fare scorta e aumentare i tempi di conservazione praticate il sottovuoto.

L'avena al forno

Meglio conosciuta come "baked oats" l'avena al forno è un dolcetto per la colazione a base di fiocchi d'avena tritati in farina, banana matura schiacciata, burro di frutta secca, lievito per dolci e, in questo caso, abbondante cioccolato tritato al coltello. La dose di riferimento è di una banana ogni 50 g d'avena con un cucchiaino da tè di lievito per dolci e un cucchiaio di burro. Frullate tutti gli ingredienti all'interno di un blender, se serve aggiungendo de latte o bevanda vegetale, ottenendo il classico impasto delle torte da forno. Cuocete a 180° per circa 25-30 minuti.

 

La mousse di cioccolato all'aquafaba

Questo dessert è nato per stupire con il minimo sforzo. L'ingrediente segreto è proprio l'aquafaba che, montata con lo zucchero a velo, è praticamente indistinguibile dall'albume d’uovo. Per una riuscita perfetta usate 150 g di acqua di conservazione dei ceci appena estratta dal frigorifero e montatela con l'aiuto delle fruste elettriche, aggiungendo 40 g di zucchero a velo poco alla volta. Incorporate 200 g di cioccolato tiepido, sciolto a bagnomaria, con movimenti delicati dal basso verso l'alto. Dividete nelle cocotte e lasciate riposare in frigorifero. Se di fronte allo zucchero storcete il naso potrete ottenere un risultato molto simile utilizzando il tofu seta: 200 g di tofu frullati con 50 g di cioccolato sciolto e, solo se lo riterrete necessario, un cucchiaio di sciroppo d’agave.

Lo yogurt toast al cioccolato

Yogurt toast: arricchitelo con tanto cioccolato tritato prima dell'infornata e con una colata di nocciolata fatta in casa una volta estratto dal forno. Non propriamente light? Se confrontato ai dolci confezionati è monacale, dunque potete stare tranquilli.

 

 

 

5 | 2 voto/i

Uova di Pasqua a colazione: 5 idee sane per riciclare il cioccolato avanzato - Ultima modifica: 2022-04-19T07:59:58+02:00 da Sabina Tavolieri
Uova di Pasqua a colazione: 5 idee sane per riciclare il cioccolato avanzato - Ultima modifica: 2022-04-19T07:59:58+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome