Piccole e golose porzioni
Tapas vegetariane

tapas

Piccoli flan, spiedini croccanti, bicchierini e polpette: tutti in formato mini e da gustare con le mani. Prendiamo spunto dalle tapas spagnole per preparare un antipasto italianissimo più fantasioso e invitante del solito

A differenza dei lauti pasti tradizionali da consumarsi seduti intorno al tavolo vi proponiamo un menu a base di tapas, per un originale e ricco buffet, da completare con ortaggi crudi in pinzimonio o insalate miste. Dal verbo tapar (coprire), le tapas sono una sorta di antipasti serviti in piccole porzioni che in Spagna vengono offerte insieme al vino e costituiscono un gustoso aperitivo-cena da consumarsi spostandosi di locale in locale. Ne esistono infinite varietà, a base di carne, pesce e verdure, ma anche rigorosamente vegetariane.

Crema di verdura in formato bicchierino

Purè colorati da combinare a strati in bicchierini di vetro e guarnire con componenti croccanti a scelta, come nocciole, noci, semi di girasole, pistacchi, tostati o in granella. Le tre ricettine sono 4 bicchierini da 100 ml circa.

•    Doppia crema di zucca e di ceci con nocciole
Rosolate uno scalogno finemente tritato in poco olio extravergine per 2 minuti, aggiungete 200 g di zucca a dadini e fate soffriggere per 4 minuti a fuoco moderato. In una tazza stemperate un cucchiaino di curcuma con poca acqua, unitela alla zucca e aggiungete altra acqua fino a ricoprire a raso gli ingredienti, salate e fate cuocere per 20 minuti. Lasciate raffreddare e frullate. Lessate 150 g di ceci, tenuti a bagno 12 ore, in acqua salata per almeno un’ora (oppure utilizzate 300 g di ceci già cotti). Passateli al passaverdure, raccogliete il purè in una ciotola e aggiungete uno-due cucchiai d’olio extravergine, un pizzico di sale, un cucchiaio scarso di aceto bianco e alla fine amalgamate il tutto. Distribuite nei bicchierini prima la crema di zucca e poi quella di ceci, completate cospargendo un po’ di granella di nocciole.
•    Crema tricolore di spinaci, patate e carote
Rosolate in un padellino mezza cipollina tritata fine e 2-3 carote a rondelle con uno-due cucchiai d’olio. Dopo 3 minuti aggiungete una presa di sale, mezzo cucchiaino di concentrato di pomodoro (o un cucchiaio di passata), un rametto di rosmarino e coprite a filo con acqua. Fate cuocere per 15 minuti (le carote dovranno essere tenerissime), levate dal fuoco, eliminate il rosmarino, lasciate raffreddare e poi frullate ricavando una crema. Fate stufare per 10 minuti 250 g di spinaci con l’acqua del lavaggio, salati, in un tegame col coperchio. Scolateli e frullateli con un cucchiaio d’olio. Pelate 150 g di patate e tagliatele a cubetti. Poi fatele rosolare in un tegame con mezzo spicchio d’aglio e poco olio per 2 minuti. Unite, quindi, mezzo bicchiere di latte, poco sale e portatele a cottura. Levate l’aglio e frullate le patate, una volta tiepide, con un po’ di pepe bianco. Preparate i bicchierini mettendo sul fondo la crema di spinaci, poi quella di patate, infine quella di carote. Se piace, guarniteli con i semi di girasole appena tostati.
•    Crema di fagioli bianchi e neri con noci
Lessate, separatamente, 150 g di fagioli neri e 150 g di fagioli cannellini. Dorate 2 spicchi d’aglio e 3 foglie di salvia con 2 cucchiai d’olio, unite i cannellini e poi mezzo bicchiere della loro acqua. Proseguite per 10 minuti e passateli al passaverdure. Preparate nello stesso modo la crema di fagioli neri, con maggiorana fresca al posto della salvia. Riempite a strati i bicchierini finendo con granella di noci.

Ecco alcune proposte facili ma di effetto.






Tapas vegetariane - Ultima modifica: 2020-10-29T16:39:19+01:00 da Redazione
Tapas vegetariane - Ultima modifica: 2020-10-29T16:39:19+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome