Agriturismo bio
Sulle colline del parmense

podere cristina
5 | 2 voto/i

Prodotti biologici e cucina del territorio sono gli ingredienti che caratterizzano l’agriturismo Podere Cristina. Un'azienda agricola che presta particolare attenzione alla valorizzazione della biodiversità: produce e confeziona le uova prodotte dalle proprie galline, allevate completamente all’aperto, oltre a fragole, frutti di bosco e verdure di stagione. Un luogo immerso nel verde, dove è possibile gustare piatti genuini e gourmet accompagnati dai vini tipici del luogo

Era il 2012 quando Valentina e suo marito Alessandro insieme al piccolo Pietro si trasferiscono dalla pianura alla collina, esattamente a Mulazzano, in provincia di Parma. Ed è qui che danno vita al Podere Cristina.

“All’inizio si trattava di una vera e propria scelta di vita – spiega Alessandro –. Poi, quasi per gioco, abbiamo deciso di avviare anche un’attività agricola di tipo biologica. Questa nuova esperienza è partita prima con la coltivazione dei piccoli frutti, poi si sono aggiunte le produzioni di frumento e farro, gli allevamenti di avicoli e maiali entrambi allo stato semi brado. Infine l’agriturismo, alla cui cucina è destinata la quasi totalità della produzione agricola."

Advertisement

Una delle caratteristiche che contraddistingue la parte agricola del Podere è la tutela delle biodiversità delle specie vegetali e animali.

Vengono prodotti grani antichi, sono stati messi a dimora alberi di antichi frutti, e di anno in anno vi è attenzione alla riproduzione delle orticole autoctone.

Per la parte avicola ci si è concentrati sull’allevamento della gallina romagnola, una razza in via di estinzione a cui Valentina si è appassionata fin da subito: “Ho preferito questa razza antica – racconta – perché è in via di estinzione. Ne sono rimasta affascinata anche dal punto di vista estetico: sono piccoline, agili, per certi aspetti simili a uccelli. Infatti presentano livree colorate: la maggior parte sono bianche e maculate di nero, ma anche marroni e oro”.

La gallina romagnola è di piccola taglia: il maschio raggiunge i 2,5 chilogrammi e la femmina 2 chilogrammi in circa nove mesi: tempi troppo lunghi per i moderni allevamenti intensivi.

Probabilmente è questo il principale motivo, insieme al ridotto numero di uova che è in grado di produrre, ad aver portato all’abbandono di questa razza. Eppure le uova sembrano essere davvero pregiate: “Si caratterizzano per il gusto inconfondibile, per la consistenza del guscio e per il giallo non troppo acceso del tuorlo, a testimonianza di un’alimentazione varia ed equilibrata. “Molto spesso ci viene detto che sono come quelle che portava la nonna dal pollaio”, racconta Valentina.

Ma non solo. Le uova sono molto delicate, con un tuorlo particolarmente denso che le rende perfette per alcune ricette: hanno l’indubbia capacità di rendere molto soffici i prodotti finiti. Aiutano i cuochi nella preparazione di creme, maionese, dolci e pasta fresca.

Al Podere Cristina la raccolta avviene a mano, ogni gallina è in grado di produrne circa 150 all’anno.

Il ristorante dispone di sessanta posti a sedere sia all’aperto che all’interno.

“Quando abbiamo dato vita alla parte della ristorazione io e mia moglie ci siamo detti che avremmo dovuto cercare di fare qualcosa per valorizzare ulteriormente le nostre materie prime. Per questo si è deciso di formare uno staff di chef di prim’ordine che sapesse abbinare ai nostri prodotti una cucina evoluta, seppur di sostanza e di rispetto delle nostre tradizioni”.

Così è nata l’attuale proposta di menu alla carta, di tradizione ma mai banale, che spazia da cotture a basse temperature all’utilizzo della brace sino al forno a legna.

Insomma un piccolo viaggio. In collina.

Per informazioni

Podere Cristina az.agricola e agrituristica biologica
Via Monchio di Mulazzano, 4
Lesignano de Bagni (PR)
Tel 0521 852741

5 | 2 voto/i

Sulle colline del parmense - Ultima modifica: 2021-05-26T07:52:36+02:00 da Sabina Tavolieri
Sulle colline del parmense - Ultima modifica: 2021-05-26T07:52:36+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome