Premi miglior ristorante
Al Mirazur il 1° posto al World’s 50 Best Restaurant 2019


La premiazione a Singapore ha incoronato il ristorante Mirazur di Mauro Colagreco. Quali sono gli altri ristoranti green in classifica?
Lo Chef Mauro Colagreco del ristorante Mirazur

Le stelle del mondo della ristorazione si sono riunite lo scorso 25 giugno, per la premiazione dei The World’s 50 Best Restaurants 2019, sponsorizzati da S. Pellegrino & Acqua Panna, tenutasi presso il Marina Bay Sandsa Singapore. L'evento di quest'anno ha visto 26 paesi dei cinque continenti premiati con un posto nella lista. L'evento è culminato con lo chef Mauro Colagreco, quando è salito sul palco per ritirare il doppio premio per il suo ristorante Mirazur, a Mentone (Francia), in quanto The World’s Best Restaurant 2019 e The Best Restaurant in Europe 2019.

Il Mirazur ha scalato la cima dalla terza posizione nel 2018. Nel 2017 il ristorante si era classificato al 4° posto nella lista. Il Mirazur di Colagreco è affiancato sul podio dal Noma (N. 2) a Copenaghen (Danimarca) e dall'Asador Etxebarri (N. 3) ad Atxondo (Spagna).

Il riconoscimento conferito al Mirazur, situato in Costa Azzurra, è una testimonianza dell'importanza che lo chef Colagreco riserva ai prodotti locali, la maggior parte dei quali sono coltivati nel giardino a tre piani del ristorante, a pochi metri dalla sala da pranzo.

L’Italia è rappresentata nella lista di quest’anno da due ristoranti: oltre al Lido 84 di Gardone Riviera vincitore del premio Miele One To Watch 2019 e posizionatosi nella lista estesa al N. 78. Piazza Duomo ad Alba si posiziona al N. 29, mentre solo due posti più in basso si trova Le Calandre di Rubano. L’Osteria Francescana di Modena, che nel 2018 vinse il titolo di The World’s Best Restaurant, è quest’anno ascesa alla categoria Best of the Best con gli altri sei ristoranti che hanno raggiunto la prima posizione nella storia della lista.
Primi posti anche a Francia, Spagna e Danimarca.

Il premio The Art of Hospitality Award, sponsorizzato da Legle, viene assegnato al Den di Tokyo (N. 11). Tra i ristoranti asiatici vi sono anche il Gaggan (N. 4) di Bangkok, nominato The Best Restaurant in Asia, e l'Odette (N. 18) dalla città ospitante di Singapore. Il The Test Kitchen (N. 44) a Città del Capo è stato nominatoThe Best Restaurant in Africa.

Il Schloss Schauenstein, sito a Fürstenau, Svizzera (N. 50), si aggiudica il Sustainable Restaurant Award 2019. Questo premio è stato aggiudicato attraverso un'ispezione indipendente condotta dalla Food Made Good Global, divisione internazionale della Sustainable Restaurant Association, che valuta le strutture nella lista di 120 ristoranti che si auto-nominano per il premio sulla base di criteri di sostenibilità stabiliti.

Nuovo per il 2019, l’American Express Icon Awardè stato conferito allo chef e filantropo spagnolo José Andrés, residente negli Stati Uniti. Questo prestigioso riconoscimento celebra un personaggio che ha apportato un contributo eccezionale al mondo della ristorazione nel corso della propria carriera fino a oggi, la cui portata va ben oltre l'ambito culinario.

Jessica Préalpato, capo pasticciere presso l’Alain Ducasse au Plaza Athénée (N. 16) a Parigi, riceve il The World’s Best Pastry Chef Award, sponsorizzato da Sosa. L’etica innovativa di Préalpato si basa sulla creazione di dolci naturali con prodotti di stagione dal sapore deciso, ma a basso contenuto di zuccheri e grassi.

 

Di seguito la classifica, di cui vi segnaliamo i ristoranti green:

  • Il Mirazur, sito a Mentone (Francia), nominato The World’s Best Restaurant 2019, sponsorizzato da S.Pellegrino & Acqua Panna
  • L’Italia figura con due posizionamenti: il Piazza Duomo di Enrico Crippa a Alba al N. 29 e Le Calandredi Max e Raffaele Alajmo a Rubano al N. 31
  • Il Noma, a Copenaghen (Danimarca), è stato annunciato come Highest New Entry, facendo il suo debutto nella lista alla posizione N. 2
  • L'Azurmendi, sito a Larrabetzu (Spagna), si aggiudica il Westholme Highest Climber Award, salendo di 29 posti fino alla posizione N. 14
  • Alain Passard dell'Arpège, sito a Parigi (Francia), è stato votato dai suoi colleghi come vincitore dello Chefs’ Choice Award, sponsorizzato da Estrella Damm
  • Il Den a Tokyo (Giappone), si aggiudica l'Art of Hospitality Award
  • Il Schloss Schauenstein, sito a Fürstenau (Svizzera), si porta a casa il Sustainable Restaurant Award.

Qui la lista completa

 

 

 

Al Mirazur il 1° posto al World’s 50 Best Restaurant 2019 - Ultima modifica: 2019-07-01T11:59:44+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome