Running & Co.
A ognuno il suo sport

sport
5 | 1 voto/i

Allenamenti e competizioni agonistiche o attività dove trovare la propria dimensione senza gareggiare? Le possibilità per restare in movimento sono tante ed è importante sapersi destreggiare per scegliere lo sport più adatto a sé. Scopriamoli insieme al personal trainer Alberto Sabbioni

Mens sana in corpore sano. Lo sanno tutti: per stare bene, restare in forma o acquisire lo stato fisico che si desidera occorre fare attività motoria, abbinata a una corretta alimentazione.

Ma quale sport è meglio scegliere? Si tratta di una risposta che varia a seconda dell’età, delle condizioni fisiche, del tipo di obiettivo e dello sforzo in gioco, ma anche dalla propria passione personale. Un anno può piacere fare un gioco di squadra, poi magari ci si avvicina a discipline più dolci, da praticare quando si ha tempo, in compagnia o da soli. Dopo un anno vissuto perlopiù tra le mura domestiche a causa della pandemia, la voglia di muoversi, complice la primavera, è grande, e la salute non potrà che giovare di questa rinnovata attività fisica.

Advertisement

I risultati che è possibile ottenere passano attraverso un adeguato e corretto allenamento, ma se si fa ciò che si ama in perfetta armonia con le proprie predisposizioni, è una partita già vinta!

Ci ha aiutato a capire meglio come affrontare l’argomento il personal trainer Alberto Sabbioni, chinesiologo laureato in Scienze Motorie, specialista in sport, fitness e benessere.

Definire gli obiettivi

Non esiste uno sport senza controindicazioni, che possa essere consigliabile per tutti. Una distinzione da fare è inerente agli obiettivi che ci si pone: mettere in gioco il proprio spirito competitivo, superare i propri limiti con allenamenti mirati o semplicemente tenersi in forma facendo un’attività che piace. E poi ci sono le predisposizioni individuali che cambiano a seconda delle caratteristiche fisiche e della struttura: ad esempio, chi ha una corporatura esile e vuole tonificare la muscolatura potrà puntare sul fitness a circuito con pesi, mentre chi è robusto e non vuole potenziare la massa dovrà optare per un’attività aerobica, come ad esempio il nuoto”.

Per tonificare le gambe

Tennis e padel

Sport misto, caratterizzato da dinamicità e scatti, che richiede un buon impegno cardiovascolare. È un’ottima scelta per chi desidera tonificare le gambe, ma ha già un minimo di preparazione muscolare. È opportuno essere già elastici e flessibili per scongiurare i più classici infortuni come al tendine d’Achille, l’ernia del disco e lo strappo della spalla, ma anche non troppo pesanti per non sovraccaricare le ginocchia.

Per snellire

Nuoto

Annullando la gravità, l’acqua è una preziosa alleata per lo scarico del peso, aiutando anche le persone che necessitano di perdere chili. Il nuoto, in grado di non gravare sulle articolazioni, è uno sport completo che fa lavorare sia arti inferiori che superiori nel perfetto connubio tra attività muscolare e cardiocircolatoria. Senza controindicazioni per chi ha artrosi al ginocchio, ma attenzione se si hanno patologie alla spalla.

Per migliorare l'equilibrio psicofisico

Running, ciclismo

Mettendo in moto principalmente il metabolismo aerobico ossidativo, la corsa permette di bruciare una grande quantità di grassi. Nella scelta è importante la valutazione della costituzione corporea: se si è leggeri ed esili, la corsa risulterà più agevolata e restituirà migliori risultati nel breve tempo, mentre per le persone più pesanti è consigliata piuttosto la bicicletta per non affaticare le articolazioni delle gambe. In più, sono attività che spingono all’equilibrio mentale: lo sforzo degli sport di resistenza stimola la produzione di endorfine, gli oppiacei naturali che mantengono in salute il cuore e alto l’umore.

Giocare bruciando calorie

Sport di squadra

Socialità, complicità, cooperazione e agonismo rappresentano l’aspetto positivo del far parte di una squadra. Pallavolo, basket, calcio & Co devono però essere ponderati molto bene dopo una certa età a causa degli infortuni in agguato: è implicata una componente tecnica associata ad agilità, flessibilità, movimenti dinamici e improvvisi.

Benessere di corpo e mente

Yoga

Se il fitness è inteso come conquista o mantenimento di una forma fisica desiderata, il wellness mira a un benessere a 360 gradi che comprende uno stile di vita sano, equilibrato e appagante. Lo sport che più di tutti va a unire attività motoria completa e aspetti di benessere psicologico è lo yoga, disciplina senza discriminazioni di età, sesso, forma fisica o mentale, in grado di mettere in risonanza corpo e mente. Lo yoga richiede al contempo forza, flessibilità, equilibrio, agilità e resistenza. Milioni di atleti in tutto il mondo dei più diversi sport, per essere più performanti aggiungono la pratica yoga al loro allenamento settimanale.

Per diventare più forti

Fitness e crossfit

Perfetto per ottenere un miglioramento generale sia di forza che di resistenza, fitness e crossfit prevedono esercizi muscolari con attrezzi e movimenti aerobici impegnativi. A differenza di ciò che si potrebbe pensare, l’allenamento con i pesi andrebbe svolto soprattutto in età avanzata poiché il processo di invecchiamento porta a una riduzione dei muscoli: è importante quindi rafforzarli per mantenere una figura tonica e benessere funzionale.

 

 

5 | 1 voto/i

A ognuno il suo sport - Ultima modifica: 2021-06-04T10:26:33+02:00 da Sabina Tavolieri
A ognuno il suo sport - Ultima modifica: 2021-06-04T10:26:33+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome