5 | 3 voto/i

Le zuppe hanno il grande pregio di racchiudere in un unico piatto un concentrato di piacere e benessere che influenza direttamente la nostra salute sia fisica che mentale come riportato da alcune importanti e recenti ricerche scientifiche oltre a racchiudere in se una notevole mole di altri vantaggi come leggerete nelle prossime righe!

Zuppa e zuppe con l’arrivo dell’autunno e poi dell’inverno sono piatti destinati a trionfare spesso sulle nostre tavole deliziandoci e scaldandoci non solo il corpo infreddolito, ma anche il cuore e probabilmente i mille ricordi che questi piatti fumanti inducono in tutti noi.

Che una zuppa sia piacere e benessere allo stesso tempo non è solo una comune modo di pensare e credere, ci sono a suo supporto anche studi e ricerche specifiche che hanno indagato meglio le dinamiche per altro evidenziando i riflessi concreti sullo stato fisico/mentale.

Ad esempio una ricerca di qualche tempo fa della Pennsylvania State University pubblicata su CNN Health che ha evidenziato in particolare due aspetti basilari che influenzano il benessere dell’organismo.

Il primo riguarda la fisionomia in se di una zuppa ovvero il suo essere estremamente ricca di ortaggi, verdure e legumi che portano a un’efficace eliminazione di gran parte delle tossine accumulate durante la giornata, il secondo si focalizza invece sul condizionamento positivo del consumo delle zuppe rispetto alla funzionalità di fegato e reni.

La massiccia presenza di vegetali è in ogni caso degna di nota anche nell’ottica di far consumare alla fascia più riluttante della popolazione, bambini e adolescenti, ortaggi e verdure nella giusta proporzione.

La zuppa in questo senso può agevolarci molto, basta intelligentemente interpretare i gusti dei piccoli non solo in fatto di preferenze organolettiche, ma anche nella forma, spesso riducendo una zuppa in crema o vellutata e quindi nascondendo abilmente la verdura poco gradita si aggirano tanti ostacoli e riluttanze!

A livello nutrizionale bisogna poi sottolineare che nella zuppa, per quanto modificate dalla cottura, rimangono molte di quelle vitamine e sali minerali che invece si perderebbero con la normale lessatura e conseguente scolatura, il liquido di cottura rimane, infatti, parte integrante di una buona zuppa.

Inoltre il consumo di una zuppa nel momento classico serale della cena aiuta a contenere grassi e calorie introdotte favorendo un buon sonno e riposo notturno.

A livello mentale invece i riflessi positivi del consumo di una zuppa sono stati sottolineati da un’altra ricerca a cura della American Journal of Epidemiology che ha concluso come la presenza delle zuppe all’interno di una dieta sana sia un forte stimolo al funzionamento cerebrale prevenendo il suo decadimento nel tempo.

Non un aspetto secondario quindi che probabilmente è favorito dalla rilevante presenza di fibre che mediamente si ritrova in una zuppa e che influisce direttamente sulla salute intestinale la quale a sua volta condiziona direttamente quella mentale.

Ultima nota importante: vi consiglio caldamente di usare per le vostre zuppe solo ottimo olio extravergine di oliva, in cottura esalterà al meglio ogni combinazione possibile, ma anche se volete limitare i grassi e aggiungere l’olio solo alla fine un extravergine di qualità farà sempre una differenza abissale!

5 | 3 voto/i

Zuppa amore mio, piacere e benessere in un unico piatto! - Ultima modifica: 2020-09-26T13:08:16+02:00 da Giuseppe Capano
Zuppa amore mio, piacere e benessere in un unico piatto! - Ultima modifica: 2020-09-26T13:08:16+02:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome