5 | 4 voto/i

I pregi e le virtù delle particolari noci di macadamia da pochi anni diffuse sulle nostre tavole, ma dalle ottime potenzialità di abbinamento organolettico grazie alle loro pregiate caratteristiche che possono tornare utili per realizzare facili e semplici dessert equilibrati come anche interessanti preparazioni salate!!

Le noci di macadamia sono un introduzione abbastanza recente nella nostra cucina, ma da subito hanno attirato l’attenzione sia per il particolare gusto che per la forma tondo simile a una piccola pallina o biglia di vetro di quelle che da piccoli usavamo per giocare con poco divertendoci come matti!

E l’associazione al divertimento delle noci di macadamia la trovo molto appropriata in quanto gli abbinamenti con questo frutto secco sono un bel gioco in cui far rientrare tanti frutti di stagione come ad esempio l’uva presente in questa mia ricetta di qualche tempo fa.

Advertisement

Molto semplice nella sua fisionomia è però perfetta per questo, nel senso che fa sentire bene il contributo positivo portato dalle noci di macadamia quando sono unite agli altri ingredienti.

Le noci che sono all’interno di un durissimo guscio derivano da un albero che può superare facilmente i 10 metri di altezza nella sua terra di nascita, l’Australia, per questo si trovano quasi esclusivamente già sgusciate ed esposte purtroppo all’azione dell’ossidazione se non protette in fase di confezionamento.

Ricche di una lunga serie di preziosi nutrienti tra vitamine, fibre, amminoacidi essenziali, forti antiossidanti a contrasto dei radicali liberi e grassi che per quanto abbondanti come tutta la frutta secca hanno una composizione benefiche e aiuterebbero anche a contrastare il colesterolo in eccesso.

Le calorie sono comunque cospicue e per questo non serve mai abbondare troppo anche perché altrimenti le noci di macadamia rischierebbero di risultare fin troppo invadenti come gusto.

Nelle dosi opportune, invece, sanno valorizzare molto gli altri ingredienti che compongono il piatto e portare note aromatiche e di croccantezza estremamente gradite, provatele in questa ricetta e poi mi saprete dire!!!

Coppette di uva al profumo di menta con macadamia tostate

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di uva bianca,
  • 200 g di uva nera,
  • 2 cucchiai di miele d’acacia o sciroppo d’acero,
  • 8-10 foglie di menta fresca,
  • 40 g circa di noci di macadamia,
  • poca buccia di limone grattugiata

Preparazione

  1. Lavare le due varietà d’uva, dividere a metà i chicchi e eliminare i semi centrali mettendoli in una grande ciotola tutti insieme, raccogliere una ventina di mezzi anici dall’uva bianca e frullarli finemente filtrando poi il succo in un piccolo vasetto di vetro.
  2. Aggiungere il miele di acacia o lo sciroppo d’acero, la menta fresca lavata, asciugata e spezzettata finemente e una punta di buccia di limone grattugiata, chiudere il vasetto, agitare e lasciare marinare per 20 minuti circa.
  3. Nel frattempo in un piccolo padellino tostare a calore basso per pochi minuti le noci di macadamia, non si devono colorare, ma semplicemente intensificare il loro aroma senza raggiungere temperature elevate.
  4. Filtrare la salsina d’uva addolcita versandola direttamente sugli acini d’uva divisi a metà, mescolare con cura e distribuire in coppette di vetro, tritare grossolanamente le noci di macadamia e metterle sull’uva decorando a scelta con altre foglie di menta fresca.
5 | 4 voto/i

Noci di macadamia, pregi, virtù e un fresco dessert - Ultima modifica: 2021-10-12T14:04:56+02:00 da Giuseppe Capano
Noci di macadamia, pregi, virtù e un fresco dessert - Ultima modifica: 2021-10-12T14:04:56+02:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome