Un nuovo marchio per gli intolleranti


Già da un'occhiata ai banchi frigo dei formaggi dei supermercati è facile capire quanto sia aumentata negli anni la proposta no solo di latti ma anche di latticini privati del lattosio: dalle ricotte, agli yogurt ai formaggi freschi. E in effetti sembra che l'intolleranza al lattosio in Italia colpisca percentuali altissime nella popolazione. Per aiutare i consumatori intolleranti o allergici, l'AILI, ossia l'Associazione Italiana Latto-Intolleranti, ha presentato il primo marchio che identifica e garantisce i prodotti senza lattosio (con fondo azzurro) oppure senza lattosio, latte e derivati (con fondo verde). Un marchio, chiamato Lfree, pensato non solo per i prodotti alimentari ma anche per quelli farmaceutici o gli  integratori, garantendo così un acquisto sicuro. Grosso modo, l'equivalente del noto marchio della "spiga barrata" dei prodotti senza glutine rilasciato dall'Associazione italiana celiachia (AIC). L'AILI, infine, ha realizzato un documento tecnico-scientifico che accompagna il marchio grafico e che delinea le linee guida affinché un’azienda possa ottenerlo in concessione d’uso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome