Secondo nuova ricerca il junk food ci distrae il doppio del cibo sano


Il buon vecchio consiglio di evitare di fare la spesa quando si è affamati per non rischiare di acquistare cibi poco sani (che in altri momenti non si acquisterebbero mai) ha trovato una nuova evidenza scientifica. Il merito è di un gruppo di studiosi della Johns Hopkins University, che in un loro lavoro pubblicato on line su Psychonomic Bulletin and Review hanno dimostrato di come cambi la nostra percezione del cibo a seconda della situazione.

Più nel dettaglio, i ricercatori hanno mostrato ai partecipanti dello studio – mentre erano molto impegnati a lavorare al computer - una serie di immagini per veloci fotogrammi. E hanno appurato che le foto dei cibi sani e poco calorici ad esempio mele o carote, riuscivano a distrarre i soggetti abbastanza poco – con un leggero rallentamento nel lavoro svolto - e allo stesso modo delle fotografie di biciclette e di parti del corpo. Ma quando sono stati mostrati cibi golosi o junk, dall’hot dog alle patatine o alla torta di cioccolato, i lavoratori si sono distratti molto di più e il loro rallentamento nel lavoro è raddoppiato.

 La situazione cambia dopo uno snack goloso

Successivamente, i ricercatori hanno ricreato l'esperimento ma con un nuovo gruppo di partecipanti ai quali erano state fatte mangiare, prima di incominciare, delle sostanziose barrette a base di cioccolato.

Ebbene, gli studiosi si sono stupiti nello scoprire che nelle persone di questo gruppo non ci sono state differenze nella distrazione (e conseguente rallentamento del lavoro) tra immagini con alimenti molto calorici, alimenti sani o altri soggetti. Insomma, stessa piccola reazione per tutti.
Infine, i ricercatori si domandano se si sarebbe ottenuto lo stesso effetto dopo il consumo di una mela e non della barretta, oppure se il calo di attenzione nei confronti dei cibi molto energetici sia dovuto soltanto  al fatto di averne consumato un po’.  Secondo la mia esperienza personale propendo per questa ultima ipotesi anche perché l’ho sperimentato di persona. Prima di entrare al supermercato, se ho appetito preferisco fare un piccolo spuntino. Un piccolo trucco che però funziona!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome