Le ricette degli altri
Mai provato a profumare il caffè?

Ecco una bevanda che unisce Oriente e Occidente e che ha l’aroma della lavanda e delle spezie. Perfetta per riscaldarsi e fare una ricarica di energia. Insomma, per chi ama i sapori nuovi e gli accostamenti audaci è decisamente da provare: la riuscita è garantita dall’AICR Usa che l’ha inserita tra le sue ricette salutari e protettive

4 | 2 voto/i

Il “latte” per gli anglosassoni è una sorta di caffellatte ed è una delle bevande più trendy nonché amate dagli statunitensi. Non c’è da stupirsi perciò che l’AICR USA, ossia l’Associazione per la ricerca sul cancro americana, ce ne proponga una sua specialissima versione, con molti meno zuccheri e grassi delle ricche versioni normalmente in vendita. E l’abbinamento tra caffè, lavanda e cardamomo risulta davvero intrigante. Ovviamente la lavanda secca da usare dovrà essere quella venduta in erboristeria per uso alimentare e non quella che si mette nei cassetti per profumare la biancheria. Cliccando qui potete leggere la ricetta originale, mentre qui sotto ecco l’adattamento con qualche consiglio.

Caffellatte alla lavanda (Lavender chai latte)

Advertisement

Per 4 persone – 40 Cal

1-2 cucchiai fiori di lavanda essiccati eduli (regolate la quantità a seconda del gusto personale), 1 bustina di tè chai (è un tè indiano speziato, in mancanza un tè al cardamomo o un normale tè con una presa di cannella o altre spezie da unire), 1 cucchiaio di sciroppo di agave o di acero, 1 tazza di caffè pronto da 200 ml (l’ideale sarebbe quello filtrato all’americana, oppure caffè solubile o moka non troppo forte), 250 di latte di soia non zuccherato (o di latte vaccino magro)

  1. Versate 350 ml d’acqua in un pentolino e portate a bollore. Aggiungete i fiori di lavanda e la bustina di tè chai (o il tè con le spezie a parte), levate dal fuoco e coprite con un coperchio. Lasciate il tutto in infusione per circa 15 minuti.
  2. Passate il tè in un colino spremendo con un cucchiaino il liquido rimanente dai fiori di lavanda e dalla bustina, poi versatelo nello stesso pentolino. Aggiungete lo sciroppo di agave, il caffè già preparato e il latte di soia.
  3. Mescolate bene la bevanda e fatela scaldare dolcemente ma senza portarla a bollore. Non vi resta che versarla in 4 tazze e servirla ben calda.

Photo credits: AICR USA

4 | 2 voto/i

Mai provato a profumare il caffè? - Ultima modifica: 2022-10-01T08:00:54+02:00 da Barbara Asprea
Mai provato a profumare il caffè? - Ultima modifica: 2022-10-01T08:00:54+02:00 da Barbara Asprea

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome