Le cattive abitudini (tranne una) dei bambini europei


Da un’indagine europea sulle abitudini alimentari di 14mila bambini dai 2 ai 10 anni pubblicata sull’European Journal of Clinical Nutrition sono state identificate 4 tipologie principali: la fast food and snack (con consumo frequente di hamburger, kebab, pane bianco, barrette dolci), la tipologia zuccheri e grassi (carni lavorate e salsicce, dolci e caramelle, patatine fritte, salse confezionate, bibite; la tipologia vegetali e alimenti integrali (basata su consumi di verdura, frutta, pane e cereali integrali, latte al naturale) e la tipologia proteine e acqua (con prevalenza di pesce, uova, carne, e acqua come bevanda principale). Devo dire che, tranne ovviamente uno, questi modelli fanno una fotografia abbastanza inquietante della qualità della dieta dei giovanissimi del nostro continente, specie perché si tratta di una fascia di età nella quale il ruolo dei genitori è ancora molto importante. Nell’arco di 2 anni il 9% dei bambini studiati è diventato obeso; gli appartenenti al tipo vegetali e alimenti integrali, tuttavia,  sono risultati quelli col rischio inferiore  (-30%) di sviluppare il sovrappeso. Nelle conclusioni, difatti, i ricercatori affermano che: “I nostri risultati suggeriscono che la promozione di una dieta ricca di verdure e cereali integrali possa contrastare il sovrappeso e l’obesità nei bambini.”

Concludo con una bella ricetta di un piatto completo pensato per i bambini e presente nella ricca sezione “I nostri bambini” del sito dove potete trovare tante ricette del modello verdurose e golose per i figlioli…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome