Il peso della mamma purtoppo pesa sui figli


Accipicchia. Brutte notizie per le giovani mamme o future mamme oversize. È stato pubblicato sull’importante rivista Circulation uno studio che ha investigato la relazione non solo tra sovrappeso materno e rischio di sovrappeso nella progenie, ma anche tra sovrappeso materno e insorgenza di fattori di rischio cardiovascolari nella prole. La ricerca è stata condotta dalle Università di Gerusalemme e di Washington (Seattle), su una popolazione di ben 1400 soggetti di 32 anni e dei quali si è analizzata la storia clinica dalla nascita. Ebbene, si è visto che non solo i figli delle gestanti in sovrappeso sono più pesanti alla nascita e hanno una sorta di predisposizione a ingrassare più facilmente, ma anche che più frequentemente sviluppano i fattori di rischio cardiovascolari più noti, ossia ipertensione e valori elevati nel sangue di glicemia , colesterolo e trigliceridi. Inoltre i ricercatori hanno rilevato che se la donna era aumentata di 14 chili o più durante i 9 mesi di gravidanza, l'indice di massa corporea dei figli era notevolmente più alto rispetto a quello dei nati da mamme rimaste sotto i 9 chili di aumento gravidico (quello consigliato alle donne sovrappeso). Anche la larghezza dei fianchi dei figli sembra correlato al peso della gestante: i figli di donne obese sono risultati in media con una circonferenza superiore di svariati centimetri rispetto alla media.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome