Estate, vacanze e gelati


Il gelato è forse l’alimento estivo più gettonato da bambini e ragazzi e frequentemente viene utilizzato come spuntino. Ma come tutti i cibi ricchi di zuccheri semplici, un gelato non è la merenda ideale se è previsto prima dell’attività fisica, come ad esempio, una lunga nuotata in piscina o al mare (ma anche un’escursione in montagna, una partita di pallone e così via).

Al momento, infatti, dona un senso di sazietà e di energia, però dopo un po’ chi l’ha mangiato può avvertire (ma non è obbligatorio) una sensazione di  stanchezza a causa del cosiddetto rimbalzo glicemico, dovuto all’aumento e al conseguente brusco calo degli zuccheri nel sangue . Una situazione di debolezza che è meglio evitare, specie se ci si trova in acqua. Al contrario, un gelato – specie se alla frutta e preparato con ingredienti genuini come il gelato ai mirtilli della foto  - è perfetto dopo i bagni e lo sport, e può essere utilmente usato come esca per i bambini perennemente a mollo: “Dai, esci dall’acqua che mangiamo il gelato!”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome