Estate: il sodio serve ma non troppo


Con il caldo l’azione del sodio di ritenere i liquidi è preziosa per contrastare i fenomeni dovuti al caldo come la disidratazione o l’ipotensione. E tante volte chi soffre di pressione bassa  sente il bisogno di uno snack salato per tirarsi su. Tuttavia, l’eccesso di sale non è mai consigliabile. Gli alimenti decisamente salati, non solo salumi e insaccati ma anche formaggi stagionati e cibi conservati, cracker e focacce col sale a vista, andrebbero sempre consumati con parsimonia. Oltre a rialzi pressori e sgradevoli gonfiori che possono peggiorare la situazione della circolazione, va ricordato che nelle raccomandazioni del World Cancer Research Fund si consiglia di ridurre il consumo di sale e di alimenti conservati con il sale in quanto fattori di rischio per tumore allo stomaco. Per fortuna, l’azione del sodio è bilanciata dal potassio, minerale contenuto in abbondanza in frutta e verdura come albicocche (sia fresche che secche, come in questa bella ricetta fotografata), banane o patate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome