Donne: facciamo colazione!


Per la prima volta uno studio appena pubblicato sul The American Journal of Clinical Nutrition ha trovato un’associazione tra frequenza di consumo della prima colazione e rischio di diabete di tipo 2 nelle donne. I ricercatori americani hanno studiato le abitudini alimentari riportate da oltre 46mila donne senza diabete e malattie cardiovascolari (già reclutate per un’importante ricerca USA sulla salute delle donne, il Nurses Health Study), per la durata di sei anni. Ebbene, l’abitudine di fare regolarmente colazione ha mostrato un effetto protettivo nei confronti dello sviluppo di diabete. In particolare, le donne che facevano colazione meno di 6 volte alla settimana sono risultate più esposte al rischio di diabete (+28%) rispetto a quelle che facevano colazione quotidianamente. Inoltre, il consumo dei restanti pasti al giorno non compensava gli effetti negativi per la salute associati all’abitudine a saltare la prima colazione.

Insomma, specie le donne che hanno casi di diabete in famiglia – ricordiamo che il diabete di tipo 2 presenta una forte componente ereditaria – da oggi hanno un’ulteriore ragione per iniziare la giornata con un piccolo pasto. Come quelli dolci (ma non troppo!) o salati consigliati in questa panoramica oppure il classico e salutare muesli che vedete nella foto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome