Carote viola fatte in casa


Molto probabilmente le prime carote erano viola e gialle, crescevano in Afghanistan e nella regione orientale del Mediterraneo nel 900-1000 d.C. Oggi, esistono ancora le carote selvatiche gialle e viola in Asia e nel Medio Oriente, mentre delle carote rosse si trovano in Giappone. Da qualche anno tuttavia, è stata reintrodotta anche dalle nostre parti la carota viola, grazie all’incrocio tra carote selvatiche e quelle arancioni, oggi leader del mercato. L’interesse nutrizionale di tutto ciò è l’aggiunta di antociani - i pigmenti antiossidanti responsabili del colore viola dei vegetali – alle carote, che sono una delle migliori fonti di carotenoidi (che donano il colore arancione) altro importantissimo e notissimo gruppo di sostanze antiossidanti. Secondo l’AICR Usa l’unione di antociani e caroteni nelle carote viola aumenterebbe l’azione protettiva dai tumori di questi popolari ortaggi. Tanto che qui trovate le semplici istruzioni dell’AICR per ottenere in casa questa supercarote colorate, partendo da un mazzetto di carote arancioni e viola. Chi ha il pollice verde si faccia avanti!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome