Arriva l’autunno: la dieta va addolcita


Con l'arrivo dei primi freddi aumenta il desiderio di alimenti dolci (ne parleremo ancora).  E in effetti, l’effetto gratificante del dolce diventa ancora più importante quando si segue un regime dietetico controllato. Un consiglio utile, perciò, a chi vuole o deve stare attento alla linea, è di inserire in questo periodo nel proprio menu pietanze a base di cibi naturalmente dolci e poco calorici. In questa stagione abbondano i vegetali dal gusto dolce: preparatevi minestre, risotti, brodi, contorni o purè con zucca, carota, cipolla, spinaci, porri, finocchi, topinambur, patate normali (al posto di pane o pasta) e patate dolci. Tra i cereali, il riso, l’orzo e il miglio hanno un gusto più dolciastro, oppure il tradizionale semolino di grano. Al posto di cereali o patate utilizzate anche le castagne (lessate o al forno) e la loro farina per prepararvi paste o gnocchi o il castagnaccio. Infine la frutta fresca: un grappolino di uva o - a partire dal prossimo mese - un caco (mezzo se è molto grande) sono un dessert perfetto; non dimenticate che anche mele o pere diventano più zuccherine se cotte al forno o in tegame, ancora meglio con l’aggiunta di qualche spezia, dalla vaniglia alla cannella.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome