Vita in campagna
Rosmarino un tonico naturale

5 | 1 voto/i

Dall’aroma inconfondibile, provatelo non solo in cucina, ma anche per rendere la chioma più luminosa e profumato il sorriso

Lo sapete che cos’è la leggendaria Acqua della Regina d’Ungheria? La sovrana, vissuta nel quindicesimo secolo, scrisse che, grazie a questo rimedio, era guarita da diversi malanni e aveva ritrovato la bellezza all’età di 72 anni. Il miracoloso prodotto era proprio il distillato di rosmarino. Questa pianta è, infatti, utilissima, non solo in cucina, ma anche in fitoterapia: è utile come tonico generale dell’organismo, con effetto rinvigorente, antidepressivo, stimolante del circolo sanguigno e delle funzioni digestive; tante altre sono le virtù di quest’arbusto sempreverde e profumato, efficace anche nell’uso esterno e, in particolare, nella cosmesi naturale. Infuso, oleolito, idrolato e olio essenziale rientrano nella formulazione di molte ricette adatte per pelle, capelli e mucose. Vediamone alcune nei box qui a fianco, oltre ad alcune indicazioni per conservare la pianta al meglio.

Per una conservazione perfetta

Da adesso e fino a luglio, potete raccogliere il rosmarino e conservarlo in modi diversi. In tutti i casi, evitate di tritare le foglie se non appena prima dell’uso: tendono a ossidarsi. Essiccazione Appendete il rosmarino a testa in giù o stendetelo su dei vassoi fino a che le foglie diventano croccanti; separatele dallo stelo e conservatele in un barattolo di vetro. Potete usare anche l’essiccatore a 40 °C per 14 ore. Congelamento Staccate i gruppetti di foglie dallo stelo, poi sistemateli su vassoi per farli congelare separati. Riuniteli poi in una vaschetta e usateli ancora congelati.  In frigo I rametti si conservano per una decina di giorni interi avvolti in un panno di cotone.

Bellezza al rosmarino

Capelli più forti

Il rosmarino svolge un’azione fortificante e purificante sul cuoio capelluto, oltre a donare lucentezza alla chioma. Si usa in tanti modi, dalle maschere ai decotti per il risciacquo, oppure sotto forma di lozione. Per prepararne una in casa procedete così: fate macerare delle cimette tritate di rosmarino in 20 g di grappa o vodka per 10 giorni, in un contenitore chiuso. Filtrate e unite 15 g di questo macerato a 20 g di infuso di rosmarino. Unite anche 5 gocce di olio essenziale di lavanda o di salvia e mescolate. Massaggiatene alcune gocce ogni giorno sul cuoio capelluto per almeno 30 giorni, meglio se con i capelli umidi, senza risciacquare. Unite qualche goccia d’olio di mandorla se la vostra cute è molto secca.

Collutorio fresco

Il rosmarino ha ottime proprietà antibatteriche e antifiammatorie, utili anche per la salute dei denti e delle mucose della bocca. Un modo per approfittarne è preparare in casa un collutorio: basterà farne un infuso, da utilizzare non appena raffreddato. Portate a bollore 2 tazze d’acqua e mettetevi in infusione per 15 minuti, a fuoco spento, un rametto spezzettato di rosmarino e, se volete, anche qualche foglia di salvia e di menta. Dovrete preparare il collutorio di volta in volta. Usatelo per sciacquare accuratamente la bocca dopo la pulizia dei denti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome