Spezie ed erbe da bere
Più salute con le tisane di Natale

tisane
5 | 3 voto/i

Con le tradizionali spezie legate al periodo natalizio, e qualche erba aromatica, si possono preparare deliziose tisane per aiutare il corpo a far fronte ai classici disturbi di stagione. E insieme assaporare la magia delle feste

Ci sono spezie ed erbe che più di altre sono protagoniste assolute delle tisane delle feste di fine anno, non solo in cucina, ma anche per la salute. Spezie che aiutano a proteggerci dai malanni di stagione, come raffreddore e mal di gola, oppure erbe e frutti che ci vengono in aiuto per agevolare la digestione dei pranzi delle feste, o ancora per aiutarci ad affrontare con minor stress il periodo invernale. Chiodi di garofano (Syzygium aromaticum), cannella (Cinnamomum verum) e anice stellato (Illicium verum), sono molto utili in caso di raffreddore, tosse e influenza, grazie al loro potere antimicrobico e antinfiammatorio. I chiodi di garofano, in particolare, contengono un olio essenziale ricco di eugenolo con proprietà analgesiche, utile in caso di mal di gola. La vaniglia (Vanilla planifolia), immancabile nei dolci delle feste, contiene vanillina e acido vanillico, responsabili non solo dell’aroma ma anche di proprietà antiossidanti e antistress.

Il tocco delle aromatiche

tisaneCi sono poi erbe aromatiche come l’alloro (Lauro cerasus) e il finocchietto (Foeniculum vulgare) che trovano impiego nelle tisane natalizie digestive. L’alloro è caratterizzato da un olio essenziale ricco in eugenolo e limonene, due sostanze che aiutano in caso di colite e mal di pancia. Mentre i frutti del finocchietto (impropriamente chiamati semi) hanno proprietà antispasmodiche e sono utili in caso di gonfiore addominale. Proprietà dovute alla presenza di estragolo, anetolo e limonene che compongono l’olio essenziale di questi frutti. Infine, gemme di pino e foglie di eucalipto (Eucalyptus globulus) svolgono un’azione balsamica ed espettorante. L’olio essenziale delle foglie di eucalipto ha effetti antinfiammatori e antiossidanti mentre le gemme di pino silvestre (Pinus sylvestris) hanno un’azione antisettica. E allora via libera a tisane e tè della tradizione natalizia, per fare del bene al corpo e allo spirito.

4 tisane fai da te

Il pieno di vitamina C

Spesso nelle decorazioni o addobbi natalizi troviamo i frutti della rosa canina (Rosa canina), usati per il loro colore rosso di buon auspicio per il periodo invernale. In effetti sono ricchissimi di vitamina C e insieme al karkadè (Ibiscus sabdariffa) e ai frutti di sambuco (Sambucus nigra), si rivelano un ottimo alleato per sostenere il nostro sistema immunitario, in modo che sia pronto ad affrontare malattie da raffreddamento e virus influenzali.

Preparazione

Preparate una miscela con 20 g frutti di rosa canina, 20 g karkadè e 10 g frutti di sambuco. Aggiungete un cucchiaio di tisana in una tazza d’acqua leggermente tiepida. Coprite e lasciate in infusione per circa 2 ore. Filtrate e bevetene 2-3 tazze al giorno. Se non trovate i frutti di sambuco, potete usare una pari quantità di cannella.

Via il mal di gola con le spezie

Chiodi di garofano, cannella e anice stellato sono gli ingredienti di due bevande calde speziate tipiche del periodo natalizio, il vin brulè e il grog, usati anche come rimedi antinfluenzali. Provate a impiegarli anche per preparare una tisana da usare in caso di mal di gola.

Preparazione

Portate a bollore una tazza d’acqua con un chiodo di garofano, 1,5 cm di stecca di cannella, qualche fettina di zenzero fresco e un frutto di anice stellato. Spegnete il fuoco e lasciate in infusione 10 minuti. Potete dolcificare con del miele. Bevetene due tazze al giorno lontano dai pasti.

Vaniglia e tè verde contro lo stress 

La combinazione tra vaniglia e tè verde, ricco in polifenoli con proprietà antiossidanti, produce un ottimo infuso per ridurre lo stress, la formazione di radicali liberi (associata a un aumento del cortisolo) e ha un’azione energizzante dovuta alla presenza della teina.

Preparazione

Aggiungete circa 3 cm di baccello di vaniglia aperto nel senso della lunghezza a una tazza d’acqua calda, ma non bollente. Coprite e lasciate in infusione 10 minuti. A questo punto aggiungete un cucchiaino di tè verde e prolungate l’infusione altri 2 minuti. Filtrate e bevetene una tazza al mattino e una al pomeriggio, senza dolcificare.

Pino ed eucalipto per il raffreddore

Naso chiuso, tosse, stanchezza… Se questi sono i sintomi potete aiutarvi con una tisana balsamica a base di pino silvestre, foglie di eucalipto e fiori di tiglio.

Preparazione

Mettete in una tazza d’acqua bollente un cucchiaino di una miscela preparata con 20 g di eucalipto, 15 g di pino silvestre e 15 g di fiori di tiglio. Coprite (per evitare la perdita degli oli essenziali) e lasciate in infusione 10 minuti. Filtrate. Se gradite, potete dolcificare con un cucchiaino di miele balsamico. Bevetene una tazza prima di andare a dormire.

 

5 | 3 voto/i

Più salute con le tisane di Natale - Ultima modifica: 2020-12-14T08:08:00+01:00 da Sabina Tavolieri
Più salute con le tisane di Natale - Ultima modifica: 2020-12-14T08:08:00+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome