Vita in campagna
Con il limone pelle splendente

lemons and mint on a dark wood background. tinting. selective focus
5 | 1 voto/i

Del limone non si butta via nulla. Il succo è ottimo in cucina ma anche per dare un tocco di luce alla pelle e con la scorza via libera a tisane, liquori e…

Sole e limone sono un binomio inscindibile: prima id tutto per il colore giallo dei frutti, in secondo luogo per gli ambienti di crescita prediletti dalla pianta, quelli più caldi e ricchi di luce, che nella nostra penisola sono soprattutto Sicilia, Calabria e Campania, dove il gelo invernale, di norma, trova poco spazio. Il limone non ha una stagionalità vera e propria, perché la pianta può fiorire e fruttificare due volte l’anno e i frutti maturi possono restare sull’albero a lungo senza marcire, permettendo una raccolta dilazionata nel tempo.

L’estate è la stagione in cui questo frutto si utilizza probabilmente di più, approfittando delle sue virtù rinfrescanti e usandolo come condimento su insalate e verdure crude, per marinare tanti cibi diversi, per guarnire e aromatizzare piatti freddi. Il limone è ampiamente utilizzato anche per la cura di pelle e capelli, grazie alle sue proprietà rinfrescanti, purificanti, ammorbidenti e schiarenti, che lo rendono, insieme alla sua facile reperibilità, uno degli ingredienti più utilizzati nella cosmesi casalinga.

Anche nelle pulizie il limone può essere un alleato prezioso, grazie alle sue proprietà antisettiche, antibatteriche, detergenti e deodoranti. Non buttate via le preziose scorze quando spremete il succo: potrete usarle per la preparazione di un limoncello, oppure essiccarle e inserirle nelle tisane, a cui donerà un aroma fresco e piacevole, o aggiungerle a sali aromatici.

Dalle scorze del limone si estrae uno degli oli essenziali più utili; diffonderne l’aroma nell’ambiente aiuta a favorire la concentrazione nello studio e nel lavoro, porta chiarezza e ottimismo. Si rivelerà particolarmente utile nei mesi invernali, quando il freddo e le tante ore di buio possono causare pigrizia e malumore, ma anche in estate, quando il calore eccessivo può rendere fiacchi.

Bellezza al limone

Pasta lavamani

Quando vi trovate con l emani molto sporche, per lavori in campagna, bricolage o qualsiasi altro motivo, un normale lavaggio con acqua e sapone può non bastare ad effettuare un’accurata pulizia. In questi casi, il succo del limone può essere utile come ingrediente di una pasta lavamani fatta in casa, semplice e veloce. Unite in una ciotola 2 cucchiai di bicarbonato, 1 cucchiaio di farina di mais e 2 cucchiai scarsi di succo di limone. Mescolate bene e usate la pasta strofinandola sulle mani umide, per eliminare sporco e cattivi odori. Il limone svolge una funzione ammorbidente, purificante e deodorante che, unita all’effetto abrasivo degli altri ingredienti, si rivela molto efficace. Se volete, potete aggiungere anche una goccia di detersivo ecologico per piatti, per aumentarne il potere sgrassante, o sostituire la farina con uguale quantità di fondi di caffè, leggermente più delicati.

Maschera viso rinfrescante

Uno dei modi migliori per approfittare delle ottime proprietà cosmetiche del limone è usare il suo succo per preparare una maschera per il viso, che ammorbidisce e purifica la pelle. Nella stagione più calda è perfetta l’unione con il gel di aloe, rinfrescante e rigenerante. Per prepararla unite 2 cucchiai di gel di aloe vera con il succo di mezzo limone, aggiungendo anche un cucchiaino di olio oppure mandorle dolci. Frullate il composto in un piccolo mix e stendetelo sul viso asciutto e pulito e sul collo, evitando il contorno occhi. Tenete la maschera in posa per 10-15 minuti, poi risciacquatela e applicate una crema idratante leggera. Se ne preparate in abbondanza raddoppiando o triplicando le dosi, potete usarla anche sui capelli, facendo un impacco pre-shampoo da lasciare in posa almeno 20 minuti: dopo il normale lavaggio li sentirete molto più morbidi, nutriti e luminosi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome