Il pesto di cavolo nero è un ottimo sugo per questi delicati ravioli. Un pesto invernale, in alternativa al classico estivo con il basilico. Semplice e buonissimo

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: media
60 minuti di preparazione
10 minuti di cottura
Impatto glicemicomedio
550 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Mescolate la farina bianca con la farina di grano duro, setacciatele e disponetele a fontana, quindi nel centro mettete un albume, 80 ml di acqua frizzante, il vino e un pizzico di sale. Battete i liquidi e incorporateli man mano alle farine sino a ottenere un impasto vellutato. Mettetelo in frigorifero per 30 minuti.
  2. Preparate il ripieno dei ravioli. Battete un uovo in una bacinella e poi amalgamatevi la ricotta, 150 g di pecorino grattugiato, la scorza grattugiata delle arance e aggiustate, eventualmente, di sale.
  3. Stendete la pasta sino a ottenere una sfoglia sottile e rettangolare, avendo sempre cura di infarinare il piano di lavoro. Dividete la sfoglia in 2 parti e spennellatene una con un albume leggermente battuto. Quindi, con un coppapasta del diametro di 5 centimetri, lavorate solo una sfoglia ottenendo tanti dischetti, ma senza ritagliarli completamente. Sistemate nel centro di ogni tondo un cucchiaino scarso di ripieno, poi ricoprite il tutto con la restante sfoglia facendola aderire delicatamente al ripieno. A questo punto posizionate il coppapasta (tenendo il ripieno nel centro) e fate pressione ricavando i ravioli. Schiacciatene, quindi, i bordi con i rebbi di una forchetta. Sistemateli man mano su un vassoio coperto da un canovaccio infarinato.
  4. Mondate il cavolo nero, privandolo con le forbici della dura nervatura centrale. Scottatelo in acqua salata per 3 minuti, poi scolatelo con una schiumarola (conservate l’acqua per cuocere la pasta) e frullatelo finemente con le mandorle, qualche cucchiaio d’olio e una presa di sale.
  5. Versate un cucchiaio d’olio nell’acqua del cavolo e lessatevi i ravioli. Conditeli con il pesto e serviteli con una spolverata del restante pecorino grattugiato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here