Una tazza di brodo: che conforto!


Qual è il vostro comfort food? A questa domanda, che ho postato il 24 ottobre, ha risposto Carla che ha indicato il brodo di pollo, ricordandosi di come la nonna ne enfatizzasse le virtù. E in effetti, anche se la saggezza popolare lo ha sempre saputo, negli anni anche la ricerca scientifica ha accertato le proprietà salutari del brodo. Quando viene inalato o gustato, possiede delle proprietà fluidificanti del muco nasale, utili per alleviare eventuali intasamenti dati dalle infezioni delle prime via aeree. Poi esercita un effetto antinfiammatorio e dona un certo sollievo ai sintomi più comuni delle malattie stagionali su base virale. Il suo contenuto proteico, inoltre, stimola la secrezione gastrica favorendo così la digestione. Per la stessa ragione, il brodo è sconsigliato a chi soffre di ulcera o ipersecrezione acida. Tuttavia, chi ha questi problemi (o è vegetariano) può concedersi senza problemi una bella tazza di brodo vegetale caldo. Magari arricchendolo con un pizzico di peperoncino se ci si sente infreddoliti o si desidera stappare un naso troppo chiuso. Ovviamente, se lo stomaco lo permette...

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome