Col colore proteggiamo pelle e seno


In questo periodo è tutto un parlare (me compresa) dell’importanza di mangiare regolarmente vegetali colorati ricchi di caroteni per aumentare le capacità difensive dell’epidermide dalla ormai vicina esposizione ai raggi solari. Giustissimo. Volevo, però, cogliere questo spunto per parlarvi di un nuovo studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition e dedicato a noi donne. I ricercatori hanno messo a confronto 1.502 donne con tumore al seno con altrettante donne sane.  Ebbene, indovinate quali sono stati i risultati? Che il rischio di cancro al seno – ma solo del tipo estrogeno negativo, cioè non ormono-dipendente - è stato del 59 per cento e del 39 per cento più basso nelle donne che hanno avuto la più alta concentrazione nel sangue di, rispettivamente, betacarotene e alfacarotene, rispetto a quelle che avevano i livelli più bassi. I carotenoidi sono un grande gruppo di phytochemical responsabili dei colori arancio, rosso o giallo di frutta e verdura. Ma sono presentissimi anche nelle verdure a foglia verde. Nello schema accanto tratto dal sito dell’AICR Usa potete vederne le principali fonti.

Nessuno effetto, invece, e stato trovato sui tumori estrogeno-dipendenti da parte dei carotenoidi. Anche gli integratori di queste sostanze antiossidanti non si sono rilevati della stessa efficacia per la prevenzione. Anzi, è bene ricordare che alti dosi di integratori di betacarotene, soprattutto nei fumatori, in passato sono state correlate con l’aumento di rischio di ammalarsi di cancro (specie di quello al polmone).

Insomma, care ragazze, mangiare colorato ci protegge pelle e seno, ricordiamocelo questa estate!

 

1 COMMENTO

    • Ha proprio ragione, poi in estate diventa davvero facile farlo, grazie all’abbondanza di frutta e verdura colorata buonissima!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome