Variazioni in cucina
Frittata: fatta e servita!

5 | 1 voto/i

Con pochi e semplici trucchi è possibile realizzare deliziose frittate in grado di soddisfare il gusto di tutti, come le nostre 4 proposte: classica, senza latticini, light e vegan

La ricetta della frittata è semplice ma racchiude tanti piccoli accorgimenti. La padella deve avere il fondo pesante ed essere della larghezza adatta per far sì che la frittata abbia il giusto spessore. Le uova vanno portate a temperatura ambiente e mescolate con una forchetta anziché battute. Provate la nostre varianti: leggera, senza formaggio e addirittura senza uova.

4 varianti di frittata

Senza latticini

Frittata alle patate
Per 4 persone: 6 uova, 2-3 patate a pasta gialla, 1 cipolla ramata, 1 mazzetto di prezzemolo tritato fine, olio, sale.
Lessate al dente le patate intere con la pelle. Pelatele e riducetele in dadini. Rosolate, delicatamente, la cipolla tritata con 2 cucchiai d’olio. Unite le patate, coprite e lasciatele dorare leggermente da ogni lato, a fiamma bassa, rigirandole con un cucchiaio di legno. Mescolate le uova insieme al prezzemolo e a poco sale, alla fine unite le patate tiepide o fredde. Scaldate bene 2 cucchiai d’olio nella padella già calda e poi cuocete la frittata come indicato nella ricetta classica.
NOTA Potete aggiungere qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro.

Light

Frittata alle erbette
Per 4 persone: 5 uova, 300 g di erbette, 1 spicchio d’aglio, qualche foglia di maggiorana o di salvia, 50 g di emmental grattugiato fine, 2 cucchiai di latte, olio, sale.
Bollite le erbette, scolatele, strizzatele con cura e sminuzzatele con un coltello. Fatele quindi passare in padella con lo spicchio d’aglio schiacciato e un cucchiaio d’olio, le erbe aromatiche spezzettate e poco sale. Eliminate l’aglio e lasciate intiepidire. Amalgamate le uova, poi unite l’emmental, il latte, le erbette e una presa di sale. Versate il composto in uno stampo ben oliato del diametro di 20 cm e infornatelo a 180 °C per 25 minuti. Lasciate riposare 10 minuti prima di servire. È deliziosa anche tiepida o fredda.

Vegan

Tortino di ceci
Per 4 persone: 200 g di farina di ceci, 150 g di spinaci novelli, 1 porro piccolo, 1 carota, 1 scalogno, 2 pomodori pelati, 1 spicchio d’aglio, 1 rametto di rosmarino e 1 rametto di timo, olio, sale.
Va preparato in anticipo
Versate la farina di ceci in una ciotola e aggiungete acqua quanto basta per ottenere una pastella liscia di media densità. Lasciate riposare per un’ora. Affettate fini porro e carota, tritate lo scalogno e rosolateli in padella con l’aglio e 2 cucchiai d’olio, unite i pomodori affettati, i rametti di timo e rosmarino. Salate, coprite e cuocete per 15 minuti, poi aggiungete gli spinaci e appassiteli bene finché il loro liquido è assorbito. Alla fine levate i rametti delle erbe e l’aglio. Unite le verdure alla pastella riposata e controllate il sale. Procedete alla cottura a fiamma bassa e col coperchio come già descritto per la frittata classica.

Classica

5 | 1 voto/i

Frittata: fatta e servita! - Ultima modifica: 2020-07-22T08:15:14+02:00 da Redazione
Frittata: fatta e servita! - Ultima modifica: 2020-07-22T08:15:14+02:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome