Svizzera tra trekking e cibo
Rigenerarsi in Ticino con le good vibes

ticino
4.4 | 7 voto/i

Percorsi nella natura per staccare la spina: dallo yoga fino al bosco energetico dove abbracciare gli alberi, la zona del Canton Ticino offre esperienze di nicchia, uniche ed emozionanti. E tutto questo in modo sostenibile e passando anche attraverso un’esperienza food & wine d’eccellenza. In autunno ancora di più!

Come godersi la Svizzera italiana in tutto il suo splendore? La parola chiave per un’autentica esperienza in Ticino, composto principalmente da bosco, è “camminare”. Quindi, partite con un paio di scarpe comode per le escursioni da vivere durante il giorno, con un cambio più elegante per la sera. L’auto è superflua: la stazione di Lugano, ottimo hub per scoprire il territorio, si trova nel centro città e i mezzi pubblici (sempre precisi e puntuali) sono messi a disposizione gratuitamente di tutti i turisti. Inoltre, sentieri per trekking e ciclismo son sempre più numerosi e offrono un altro modo sostenibile e salutare per staccare la spina, in questo periodo anche con il plus di una bella castagnata o un suggestivo foliage.

Il nostro consiglio per un weekend rigenerante è vivere questo territorio a misura d’uomo, dove poter trascorrere giornate slow alla riscoperta di sé, ma anche serate mondane all’insegna di eccellenti esperienze enogastronomiche. E c’è di più: Lugano sta concorrendo per diventare la meta turistica più sostenibile della Svizzera, in questa direzione il sito di Lugano Region indica come vivere un soggiorno green nel territorio, segnalando i partner più virtuosi.

Advertisement

L’energia del bosco

Difficile da spiegare, occorre viverlo. L’esperienza di connettersi con la parte più profonda di sé, “sentendo” l’energia primordiale del bosco fluire, coinvolgendo inaspettatamente ognuno dei nostri 5 sensi è un treno di emozioni che cambia per sempre il modo di vedere e percepire la natura. Stiamo parlando del percorso proposto da Cristina Calderari nel bosco di Carona, composto principalmente da faggi, a qualche km da Lugano. Cristina, con il suo progetto Abbraccia la tua natura condivide la sua sensibilità straordinaria che le permette di percepire le diverse correnti di energia del bosco e di guidare gli altri in questa emozione percettiva. Si tratta di un viaggio per una maggiore consapevolezza, dove gli alberi sono essere viventi da abbracciare e con cui sentire un legame, entrando in connessione per riscoprire la nostra parte più vera.   

Il sentiero dello yoga

Connettersi con sé stessi ed ogni singolo senso attraverso il respiro, in sintonia con la natura, sentendo vibrare la propria parte spirituale per proiettarsi in un equilibrio mentale che permette di raggiungere serenità, felicità e pace. È, in breve, il concetto con cui Bina Nussbaum Berger, insegnante di yoga, e suo marito Nicola hanno ideato il sentiero dello yoga, un toccasana per la mente e per il corpo che si articola in 9 tappe che prevedono diverse posizioni yoga. La località è “Sass da Grüm”, nel bosco di Gambarogno con castagni, frassini e betulle, dove immersi in un intenso profumo di natura, è possibile stimolare l’energia vitale, ricaricando mente e corpo di benessere. Infatti, pare che questo luogo sia immerso in un campo di energia positiva, grazie ad una determinata carica di ohm e frequenze misurate scientificamente. Il sentiero pionieristico, attrezzato appositamente per la pratica dello yoga con materiali naturali presenti nel bosco, è percorribile in modo autonomo e gratuitamente, ma se volete provare un’esperienza che può fare la differenza e aggiungere valore e consapevolezza alla vostra vita, vi consigliamo di coinvolgere Bina per un percorso guidato.

Ai piedi del percorso c’è un ottimo ristorante biologico vegetariano, il Sassdagruem, anche struttura ricettiva dove dormire, che propone piatti cucinati con prodotti locali, compresi fiori ed erbe fresche aromatiche coltivate nel giardino. Da gustare sulla terrazza assolata all'interno del bosco, le ricette cambiano in continuazione, tra cui l’insalatina di avocado e misticanza ed il piatto unico con quinoa, orzo, finocchi e curcuma.

Lugano: relax, food&Wine

Flamel

Ecco cosa si scopre vivendo a pieno il territorio: il Ticino sul piano enogastronomico ha una proposta in grado di accontentare anche il palato più esigente! Ci sono due strade in questo senso: concedersi un pasto secondo l’autentica tradizione ticinese in un grotto (simile ai crotti della Valtellina) o provare i locali più alla moda delle città, Lugano in primis.

Un gioiellino dove trascorrere un fine settimana pieno di natura e di buon cibo. Ecco, Lugano, una città pulita e verde, bella da vedere e da vivere, in cui passeggiare lungolago dove ritrovare tratti mediterranei e nordici allo stesso tempo.

Uno dei posti più trendy della città è il Luganodante, un luogo che ha più anime: un delizioso hotel votato alla sostenibilità ambientale che propone un soggiorno piacevole e mondano, ma anche Flamel Bistrot & Cocktail Lounge: un nuovo ristorante di alta cucina e locale per aperitivo o dopocena dove cogliere le vibrazioni positive di una città che permette di rilassarsi, ma anche di divertirsi e bere bene.

Un altro luogo dove mangiare e bere di qualità è il Wine Bar Lugano al vivace quartiere Maghetti, con una lista di 350 etichette, di cui 200 ticinesi e proposte slow food del territorio: da provare il formaggio Zincherlin della Val de Mücc accompagnato da un calice di merlot bianco prodotto nel Mendrisiotto.

Tra i grotti, imperdibile il Grotto Milani a Ludiano con il suo prenotatissimo tavolo sull’albero e il pluripremiato Antico Grotto Ticino a Mendrisio.

4.4 | 7 voto/i

Rigenerarsi in Ticino con le good vibes - Ultima modifica: 2021-10-20T07:47:44+02:00 da Sabina Tavolieri
Rigenerarsi in Ticino con le good vibes - Ultima modifica: 2021-10-20T07:47:44+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome