Oasi WWF
Eco-turismo per un relax “wild”

wwf
5 | 4 voto/i

Rigenerarsi immersi nella natura è ciò che offre l’Oasy hotel, una riserva protetta dove riconquistare la propria dimensione lontano dalla tecnologia, nutrirsi in modo sano e biologico e vivere esperienze emozionante divertenti e istruttive

Oltre al mare, alla montagna, ai laghi e alla scoperta delle città, dove si può andare in Italia per godersi una vacanza o un bel weekend rigenerante?

Esiste un’opportunità che catapulta in un luogo dove vivere la natura in modo differente, dove si è spinti a vivere in un modo “wild”, un nuovo marchio dell’ospitalità basato sui valori di sostenibilità ambientale.

Advertisement

Stiamo parlando di lodge di accoglienza all’interno di Oasi del WWF, per soggiorni in totale armonia con la natura. Nello specifico c’è Oasy Hotel, progetto di Oasi Dynamo, che si impegna nella conservazione di aree naturali, sostenendone la tutela e promuovendone la valorizzazione. La prima struttura si trova in Toscana, a San Marcello Piteglio, vicino Pistoia, proprio all’interno di Oasi Dynamo affiliata WWF, area di 1.000 ettari gestita dall’omonima società agricola attiva in progetti di ricerca scientifica ed eco- turismo.

Il concept

Oasi Dynamo è una riserva naturale a 1.100 metri di altezza. Un tempo riserva di caccia, è oggi un virtuoso modello di sostenibilità ambientale e di responsabilità sociale a livello nazionale, nata dalla sinergia tra conservazione ambientale, divulgazione di una cultura rispettosa dell’ambiente e pratiche agricole tradizionali. Il territorio è prevalentemente boschivo, ospita una flora e una fauna incontaminata: specie di piante rare e una grande varietà di animali, tra cui lupi e cervi.

Qui si potrà godere di qualche giorno completamente immersi nella natura, in un luogo dove rigenerarsi, dove (per scelta) solo in alcuni punti c’è campo per i cellulari, così da riportare in una dimensione non tecnologica, genuina, dove non ci si deve preoccupare di essere sempre rintracciabili.

Le auto non possono entrare: il ranger Emanuele accompagna con il suo mezzo all’interno dell’area protetta dove c’è una regola tra tutte, un leitmotiv che lo stesso guardaboschi ricorda con entusiasmo, vivere “wild”, a contatto con la natura, immersi nel verde e in logiche sostenibili, amiche dell’ambiente e della salute dell’uomo.

Altro plus: il clima estremamente friendly, dove poter vivere con la propria famiglia e il proprio animale domestico qualche giorno di svago e relax ella natura, conoscendo altre persone che respirano lo stesso mood e che sono animate dal medesimo amore per l’ambiente.

Le strutture

Sono presenti 16 lodges, deliziose strutture in legno immerse nel bosco, profumate e romantiche, dove rilassarsi presso il patio con sedie a dondolo ed una piacevole vista di alberi e montagne. Le casette sono ampie 65 mq e sono dotate di tutti i dettagli e i servizi di un resort di lusso. È quindi un modo comodo e chic di vivere immersi nel verde, in una oasi che fa sentire parte di un ecosistema da amare, rispettare e proteggere.

Nell’Oasi ci sono diverse aree ricreative, zone relax e wellness e, sempre, un’atmosfera in cui l’ospite si sente a casa, in un clima conviviale e collaborativo dove tutti hanno a cuore la salvaguardia del Pianeta.

La cucina

A disposizione degli ospiti ci sono due punti ristoro: un agriturismo più rustico, dove è in funzione una griglia, e un ristorante di alta cucina dove sono serviti prodotti a km zero. Tra le ricette spicca il flan di insalata riccia con fonduta di cacio stagionato, il tortello toscano al pesto dell’oasi, la polenta con funghi dei “nostri boschi”, il fagiolo di Sorana al fiasco e i cantucci i fatti in casa con Vin Santo.

Cosa fare

Immersi in armonia con una natura rigogliosa di flora e fauna, è possibile svolgere diverse attività: trekking, percorrendo sentieri dove avvistare animali selvaggi o le tracce del passaggio dei lupi, e biking, utilizzando le biciclette a pedalata assistita a disposizione degli ospiti per scoprire con poca fatica i punti più lontani. Si può anche partecipare ad un corso di orienteering, andare a cavallo, praticare yoga, godersi il laghetto nuotando, praticando sup o facendo un giro in kayak, partecipare ad una sessione di farming per produrre formaggio, godersi un massaggio nella zona relax e vivere gli eventi proposti, come l’osservazione delle stelle con astrofilo e musica live di pianoforte sottofondo.

Ma anche solo sedersi sulla sedia a dondolo del proprio patio, con un buon libro in mano, immersi nel bosco è un’esperienza che merita il viaggio!

Una sicurezza che rende ancora più speciale l’esperienza? Il ranger e la sua costante e allegra presenza, sempre pronto a spiegare ogni dettaglio di questo luogo “lontano dal mondo”.

La stagione migliore che il ranger consiglia per visitare l’Oasi? Fine estate e l’autunno, così da arricchire l’esperienza con la raccolta di funghi in un ambiente ricco di splendidi colori!

Il motivo in più

Parte dei proventi dell’oasi hotel vanno a finanziare Dynamo Camp, un camp di Terapia Ricreativa che offre vacanze gratuite a bambini affetti da patologie gravi e croniche dai 6 ai 17 anni e a famiglie con bambini con gravi disabilità, durante tutto l’anno.

 

 

 

5 | 4 voto/i

Eco-turismo per un relax “wild” - Ultima modifica: 2021-09-01T13:00:37+02:00 da Sabina Tavolieri
Eco-turismo per un relax “wild” - Ultima modifica: 2021-09-01T13:00:37+02:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome